Castelnuovo Belbo, al via il bando per i contributi Covid a fondo perduto per le attività economiche

La Giunta municipale di Castelnuovo Belbo si è riunita lunedi 18 gennaio (nella foto) per definire i criteri di ripartizione del contributo statale di 22.715 euro, per l’anno 2020, previsto dal D.P.C.M. del 24 settembre 2020 che stabilisce che i Comuni possono utilizzare le somme del ristoro per la realizzazione di azioni di sostegno economico a favore di piccole e micro imprese ed anche al fine di contenere l’impatto dell’epidemia da COVID-19.

Si tratta di risorse provenienti dal Fondo di sostegno alle attività economiche, artigianali e commerciali (con una dotazione di 30 milioni di euro per ciascuno degli anni 2020, 2021 e 2022), istituito presso il Dipartimento per le politiche di coesione della Presidenza del Consiglio dei Ministri, nell’ambito della strategia nazionale per lo sviluppo delle aree interne, pubblicato il 4 dicembre 2020.

La Giunta ha stabilito di destinare i contributi a fondo perduto alle attività economiche commerciali ed artigiane per le spese di gestione, che hanno sede legale e operativa sul territorio del Comune di Castelnuovo Belbo già attive dall’anno 2020 verrà ripartita in favore delle imprese mediante una graduatoria che verrà stilata secondo criteri previsti dal bando.

Il bando, con tutte le informazioni dettagliate, si potrà consultare sul sito internet del Comune di Castelnuovo Belbo, nella sezione bandi, dove si può anche scaricare la domanda di partecipazione. Le istanze devono essere presentate da lunedì 1 febbraio alle ore 09.00 a venerdì 26 febbraio alle ore 12.00.

“Questa può essere una tempestiva risposta per aiutare le piccole imprese del nostro territorio“, commenta il primo cittadino Aldo Allineri, “anche al fine di fronteggiare l’epidemia da Covid 19, semplificando i tempi, la complessità del processo di istruttoria e di erogazione”.