Lotteria degli scontrini: da oggi al via la registrazione. Come funziona e cosa si potrà vincere

Più informazioni su

Dal 1° gennaio 2021 prenderà il via in Italia la Lotteria degli scontrini, un nuovo modo per combattere l’evasione, di cui si parla da tempo e che è già stata annunciata più  volte e poi rimandata. Sembra dunque non mancare molto alla partenza della nuova lotteria, gratuita e collegata agli acquisti di ogni giorno.

L’Agenzia delle dogane e dei monopoli ha già da tempo attivato un portale riservato a quanti vorranno partecipare alla lotteria. “ADM mette a disposizione il proprio know how nel settore dei giochi e si prepara alle nuove estrazioni, mobilitando anche la rete delle strutture territoriali – Uffici dei monopoli – dove i vincitori dovranno recarsi per l’identificazione e l’indicazione delle modalità di pagamento dei premi.” spiegano in una nota dall’Agenzia delle dogane e monopoli.

Per partecipare bisogna abbinare un codice lotteria al proprio codice fiscale con una procedura molto semplice sul sito www.lotteriadegliscontrini.gov.it
Nella sezione “PARTECIPA ORA”, attiva da oggi, martedì 1° dicembre, bisogna inserire il proprio codice fiscale e si genera così un codice da avere sempre con sè, scaricando l’immagine da mostrare all’atto del pagamento in contanti in negozio.

Sono numerosissimi e cospicui i premi in palio che a regime saranno distribuiti, sia a chi compra sia a chi vende , attraverso estrazioni settimanali, mensili e annuali. Se si paga in contanti si partecipa solo alle estrazioni ordinarie, mentre con pagamento elettronico si partecipa ad una estrazione extra che premia anche l’esercente.

I PREMI. Le estrazioni “ordinarie” premiano solo i consumatori:
sette premi di 5.000 euro ciascuno ogni settimana;
tre premi da 30.000 euro ciascuno ogni mese;
un premio di 1 milione di euro ogni anno.
Nel caso di estrazioni “zerocontanti”, lo scontrino estratto premia sia il consumatore, sia l’esercente:
quindici premi da 25.000 euro ciascuno per il consumatore e quindici premi da 5.000 euro ciascuno per l’esercente, ogni settimana;
dieci premi di 100.000 euro ciascuno per il consumatore e dieci premi di 20.000 euro ciascuno per l’esercente, ogni mese;
un premio di 5.000.000 di euro per il consumatore e un premio di 1.000.000 di euro per l’esercente, ogni anno.

Per ogni euro speso spetterà un biglietto virtuale fino a un massimo di 1000 biglietti virtuali per acquisti di importo pari o superiore a 1000 euro. Se l’importo speso è superiore a un euro, l’eventuale cifra decimale superiore a 49 centesimi produrrà comunque un altro biglietto virtuale.

Non rientrano nella lotteria gli scontrini corrispondenti ad acquisti effettuati online o nell’esercizio di attività di impresa, arte o professione, né quelli che sono trasmessi al sistema Tessera Sanitaria,  (per esempio gli acquisti effettuati presso farmacie, parafarmacie, ottici, laboratori di analisi, ambulatori veterinari ecc.) o con fattura elettronica. Non partecipano alla lotteria, inoltre, gli acquisti per i quali il consumatore richieda all’esercente l’acquisizione del proprio codice fiscale a fini di detrazione o deduzione fiscale.

Il negoziante dovrà avere un registratore di cassa telematico e registrare il codice mostrato dal cliente prima dell’emissione dello scontrino.

Vuoi leggere questo articolo con i tuoi figli? Leggilo in versione ATnewsKids cliccando qui -> ATnewsKids. Cos’è la lotteria degli scontrini?

Più informazioni su