Quantcast

Le Rubriche di ATNews - ATnewsKids

Le ricette delle feste per grandi e piccini: Zabaione alla cannella

Paola Uberti, fondatrice di LIBRICETTE.eu , ci accompagna con idee originali per condividere con mamma e papà momenti divertenti in cucina ed imparare a fare qualcosa di speciale! Dopo il croccante, e la polvere d’arancia, scoprite con noi una nuova golosa ricetta da realizzare in casa in questi giorni “particolari”.


Zabaione alla cannella

Introduzione
Lo zabaione è uno dei nostri dolci di Natale preferiti, ma a chi non piace? Questa crema buonissima, secondo molte fonti, è nata a Torino nel XVI secolo per mano del frate francescano Pasquale Baylón che oggi è considerato il protettore di cuochi e pasticcieri. Va anche detto che alcune teorie sostengono che lo zabaione sia nato in altre zone tra le quali Napoli, l’Umbria e il forlivese. Indipendentemente dalle sue origini geografiche, comunque, senza dubbio si tratta di una specialità tipica della pasticceria piemontese. Non esiste Natale senza zabaione in Piemonte!
Prepararlo è facilissimo, serve solo un po’ di pazienza.
PS: in cucina fatti sempre aiutare da un adulto.

Preparazione: 5 minuti
Cottura: 15 minuti
Persone: 4

Ingredienti
4 tuorli d’uovo freschissimi ricavati da uova medie (per non sprecare nulla, recupera gli albumi usandoli per preparare una frittata assieme ad altre uova)
80 grammi di zucchero semolato
75 millilitri di latte intero fresco
½ cucchiaino di cannella in polvere

Procedimento
Versa un po’ d’acqua in una pentola e portala a bollore, poi abbassa il fuoco in modo che il liquido frema delicatamente: ti servirà per la cottura a bagnomaria dello zabaione.
Metti i tuorli in una grande ciotola di vetro o in un polsonetto (la pentola per la cottura a bagnomaria).
Aggiungi lo zucchero e la cannella e mescola bene con una frusta a mano per alcuni istanti.
Versa il latte e mescola ancora un po’ per ottenere un composto omogeneo.
Appoggia la ciotola o il polsonetto sulla pentola che contiene l’acqua bollente e controlla che il fondo non tocchi l’acqua: se necessario, togline un po’.
Cuoci per 15 minuti o fino a quando lo zabaione risulterà addensato e velerà il dorso di un cucchiaio di metallo. Non smettere mai di mescolare con la frusta per ottenere una salsa liscia e setosa.

Ricorda: è molto importante non cuocere troppo lo zabaione per evitare che sviluppi lo sgradevole odore tipico dell’uovo troppo cotto.
Se vuoi mangiare lo zabaione caldo, servilo subito. Se invece lo preferisci freddo, prima di cominciare prepara un contenitore non troppo piccolo riempiendolo di acqua e cubetti di ghiaccio. Quando è cotto, versa lo zabaione in una ciotola pulita e immergila nel bagno di acqua e ghiaccio: fai molta attenzione perché se l’acqua entra in contatto con lo zabaione, lo rovina. Raffredda la salsa mescolandolo in continuazione.

Zabaione alla cannella