Quantcast

Coordinamento Asti-Est: “Una e indivisibile! No alla frammentazione della Repubblica e alla secessione dei ricchi”

Riceviamo e pubblichiamo il Comunicato Stampa del Coordinamento Asti-Est


Il Coordinamento Asti Est nonché Coordinamento Libera di ASTI, il Centro Solidale per la Salute, PRC-Federazione di Asti, PaP Asti, Fridays For Future e Collettivo Studentesco di Asti, uniscono la loro richiesta a quella della Rete dei Numeri Pari, affinché il Governo rinunci subito all’approvazione del Decreto Legge Boccia, che introdurrebbe nel nostro Paese, in materia di tutela della salute pubblica, la cosiddetta “autonomia differenziata ribattezzata da quotidiani e giuristi come “secessione dei ricchi”.

Condividono inoltre, la scelta della stessa Rete dei Numeri Pari, di sostenere quella richiesta, con una giornata di mobilitazione nazionale il 18 dicembre e, pur non potendovi partecipare, si
impegnano ad accendere un dibattito pubblico sui danni, drammaticamente moltiplicati dalla pandemia, della privatizzazione della Sanità e della regionalizzazione del Servizio Sanitario
Nazionale.

“UNA E INDIVISIBILE! No alla frammentazione della Repubblica e alla secessione dei ricchi”