Quantcast

Prestigiosi riconoscimenti alle straordinarie barbere della Cantina Vinchio Vaglio

In commercio anche l’Alta Langa Metodo classico dedicato ad Ernestino Laiolo

All’indomani di una vendemmia di qualità decisamente alta a fronte di buone ma non eccessive quantità, con vini che, stando alle prime uscite (Cortese, Chardonnay e Langhe bianco), paiono tutti di notevole livello, la Cantina di Vinchio e Vaglio, con le etichette di nuova concezione e il rinnovato marchio aziendale adottati nei mesi scorsi, ha ormai definitivamente messo in commercio il suo nuovissimo “Alta Langa Metodo classico” dedicato ad Ernestino Laiolo, il direttore recentemente e prematuramente scomparso, ottenendo in queste settimane significative segnalazioni di qualità per le sue grandi barbere.

La Guida “Vini buoni d’Italia” ha infatti assegnato 4 stelle e la Corona al Barbera d’Asti docg “Sorì dei Mori” e 4 stelle ciascuna a “I Tre Vescovi” 2018, “La Leggenda” 2019, “Vigne Vecchie 50 anni” 2018 e Vigne Vecchie 2017, queste ultime due in procinto di andare in commercio. Dal canto suo la guida del Gambero Rosso ha assegnato 2 bicchieri rossi alla Barbera d’Asti superiore docg Vigne Vecchie 50 anni 2018 ed al Laudana Riserva 2016.

alta langa vinchio vaglio

La Cantina di Vinchio e Vaglio ha potenziato in questi giorni, alla luce dei recenti provvedimenti del governo, il proprio servizio di consegne a domicilio.
Il parco automezzi riservati a questa particolare, quanto obbligata, forma di commercializzazione, è stato infatti irrobustito e funziona quotidianamente anche per richieste di modesta quantità.
“Poiché i movimenti delle persone sono forzatamente limitati – ha spiegato il presidente della Cantina, Lorenzo Giordano – si è deciso di incrementare il nostro servizio di consegna a domicilio per restare vicini ai nostri clienti”.