Quantcast

Il Covid non ferma il dicembre nicese: in programma tante iniziative in piena sicurezza

È ufficialmente iniziato il conto alla rovescia al Natale e, alle porte di un dicembre incerto e foriero di parziali buone notizie, a Nizza Monferrato sono numerose le iniziative messe in campo dai commercianti e dall’amministrazione per cercare di rendere le festività più coinvolgenti, sempre nel pieno rispetto delle norme di sicurezza.

“Nonostante il periodo, la voglia di ripartire c’è e si fa sentire” principia il primo cittadino, Simone Nosenzo. “Mai come ora è importante che tutto il sistema non si perda d’animo e continui a lavorare, come successo durante la prima chiusura, quando Nizza ha dimostrato una grande capacità di resilienza. Per questo ringrazio sentitamente tutti gli artigiani e i commercianti nicesi che non si sono persi d’animo e che hanno saputo alzare la testa per fare un fronte comune contro l’emergenza”.

A illustrare nel dettaglio le iniziative è Matteo Palumbo, in rappresentanza dei commercianti di “Nizza col cuore”: “Il nostro è un gruppo nato spontaneamente in un momento di crisi; siamo in tanti e uniti dalla volontà di aiutare il settore del commercio nicese. Abbiamo già ottenuto ottimi risultati e molti altri traguardi ci attendono: i prossimi in ordine di tempo sono il Bagna Cauda Day e la Fiera del Bue grasso”. Per incentivare gli acquirenti a recarsi per le compere nei negozi della città è stato organizzato un progetto natalizio ad hoc: “I negozi aperti nelle scorse settimane hanno distribuito un buono regalo per ogni acquisto effettuato, riscuotendo grande apprezzamento da parte degli acquirenti (basti pensare che abbiamo raggiunto in pochissimo tempo la cifra di 2500 buoni, un piccolo Black Friday nicese di cui andiamo fieri). A partire dal 17 dicembre i buoni potranno essere riscossi: si tratta di regali di vario tipo, che vanno dai generi alimentari agli sconti” spiega Palumbo.

A causa delle stringenti normative in vigore, il classico incontro in piazza del Comune con Babbo Natale dell’8 dicembre è sospeso, così come il tradizionale allestimento dell’albero, che sarà comunque preparato con un look un po’ diverso dal solito (i bambini potranno imbucare le loro letterine in una cassetta posizionata in piazza). Per i più piccoli però sarà ugualmente possibile parlare con Babbo Natale nel corso di due dirette su Facebook a cura dell’ufficio IAT di Nizza: la prima avrà luogo sabato 12 dicembre alle 17, la seconda sabato 19, sempre alle 17.

Per i più grandi, ma non solo, è invece previsto un contest sull’albero di Natale più bello realizzato in casa. Le foto dovranno pervenire tra l’8 e il 20 dicembre allo IAT di Nizza tramite i canali social o via mail (le modalità precise saranno specificate nei prossimi giorni), dopodiché saranno raccolte e l’autore dello scatto più votato si aggiudicherà il premio in palio.

Anche sul fronte culturale non mancano i progetti per la città. Come ricorda l’assessore Ausilia Quaglia, sono ricominciati gli incontri di lettura via zoom organizzati dalla biblioteca una volta alla settimana e rivolti per lo più a un pubblico di bambini fino ai 6 anni, per offrire alcuni momenti di interazione e di ascolto. Tramite la biblioteca, inoltre, è attiva l’iniziativa di raccolta di racconti “Storie di ieri, storie per domani”. Spiega Quaglia: “Raccoglieremo racconti e fiabe di ogni genere e su ogni argomento scritti dai bambini tra i 6 e i 12 anni. Partecipare è semplice: basta inviare la storia via mail a biblioteca@comune.nizza.at.it entro il 31 gennaio. Le più belle saranno lette ad alta voce ad altri bambini”.