Quantcast

Asti, incontro del Prefetto con i rappresentanti di Confartigianato Asti

Il Prefetto Alfonso Terribile ha ricevuto oggi pomeriggio la visita del Presidente della Confartigianato di Asti, Roberto Dellavalle, accompagnato dal Direttore Giansecondo Bossi.
L’incontro era stato richiesto dai rappresentanti provinciali dell’associazione rappresentativa del settore artigianato e delle piccole e medie imprese, al fine di esporre la difficile situazione di numerosi esercenti del territorio, colpiti dalle limitazioni disposte dalle recenti disposizioni governative che, annoverando il Piemonte tra le cosiddette “zone Rosse”, hanno determinato ulteriori restrizioni finalizzate al contenimento del contagio da Covid-19.

Nell’occasione, i vertici di Confartigianato hanno rappresentato il disagio ed i sentimenti di sfiducia degli imprenditori delle categorie maggiormente penalizzate dalla vigente normativa, sottoponendo alcuni dubbi interpretativi circa la corretta applicazione delle norme contenute del d.P.C.M. del 3 novembre scorso.
Al riguardo, il Prefetto ha chiarito che il suddetto decreto consente agli artigiani l’esercizio delle proprie attività, nel rispetto dei protocolli anticontagio adottati dalle rispettive categorie.
É stato, inoltre, lanciato un appello affinché il Governo renda tempestivamente disponibili adeguate misure di ristoro non solo in favore degli esercenti la cui attività è stata sospesa,
ma anche nei confronti di quelli che, pur potendo proseguire la loro attività, registreranno significativi e documentabili cali di fatturato, in ragione delle vigenti limitazioni alla circolazione delle persone.

Al termine dell’incontro, il Prefetto, nell’assicurare il proprio interessamento, ha sottolineato la massima disponibilità nel cercare di chiarire le residuali questioni interpretative ancora controverse, anche al fine di continuare ad orientare i controlli delle Forze di Polizia secondo un indirizzo omogeneo e univoco.