Quantcast

All’impianto GAIA di San Damiano d’Asti un prestigioso riconoscimento del Consorzio Italiano Compostatori

In occasione della XXII Conferenza Nazionale sul Compostaggio e la Digestione Anaerobica, che si è tenuta durante la fiera internazionale Ecomondo il 5 novembre 2020, GAIA è stata premiata dal CIC (Consorzio Italiano Compostatori) per aver conseguito e mantenuto per 15 anni il Marchio Compost di Qualità CIC all’impianto di San Damiano d’Asti.

L’impianto di compostaggio ha iniziato a trattare rifiuti nel 2002 e nel 2004 ha ottenuto il marchio di qualità del CIC, tra i primi in Italia. L’obiettivo era, e rimane, quello di certificare un prodotto che riscuote l’apprezzamento degli agricoltori che lo utilizzano.

“Un prestigioso riconoscimento – spiega il presidente di GAIA Ing. Luigi Visconti – che consolida l’immagine dell’azienda e ci incoraggia a proseguire sulla strada della qualità ed efficienza. Gli investimenti che stiamo realizzando dimostrano come GAIA voglia mettere a frutto l’esperienza maturata unendola alle novità tecnologiche. Fare compost con i biodigestori anaerobici permetterà di aumentare sensibilmente i volumi di materiale organico trattato per ottenere sempre compost di qualità. Uno speciale ringraziamento – aggiunge il presidente– a tutti i dipendenti che continuano a lavorare a pieno regime malgrado l’emergenza COVID-19 in corso, consapevoli del servizio essenziale che svolgono”.

Con la ristrutturazione dell’impianto si prevede, a regime, di triplicare il compost prodotto raggiungendo le 18.000 tonnellate anno a cui si affiancherà la produzione di biometano, circa 6 milioni di metri cubi di gas metano ogni anno.
Le novità e i miglioramenti sono pubblicati tramite un video in 3D disponibile sul sito www.gaia.at.it (nella sezione Comunicazione/Multimedia) con informazioni trasparenti e comprensibili per dare la possibilità alle parti interessate di essere a conoscenza dei progetti in atto.

“L’economia circolare del compost potrebbe diventare un simbolo del territorio astigiano, a vocazione agricola” aggiunge l’Amministratore Delegato di GAIA, Ing. Flaviano Fracaro “capace di una filiera agroalimentare di eccellenza che produce prodotti di qualità”.
Al fine di aiutare l’economia agricola in questo difficile periodo per tutti i comparti, GAIA ha deciso di distribuire fino alla fine dell’anno il compost gratuitamente ai residenti della provincia di Asti, compresi gli associati alle organizzazioni agricole Coldiretti, CIA, Confagricoltura, ATIMA. Le indicazioni di utilizzo sono disponibili su www.gaia.at.it nella sezione “servizi – vendita Kompost”.

Gli orari di apertura dell’impianto al pubblico sono dal lunedì al sabato, dalle 6,00 alle 12, il materiale viene consegnato sfuso ed è necessario prenotare il ritiro telefonando al 0141/977.408. Gli utenti potranno accedere sempre muniti di mascherina, uno alla volta e dovranno evitare assembramenti durante l’attesa del proprio turno mantenendo la distanza minima di 1 metro tra di loro.

Nelle foto il Presidente (ing. Luigi Visconti), l’Amministratore Delegato (ing. Flaviano Fracaro) il responsabile dell’impianto di compostaggio (ing. Matteo Fischetti) e i dipendenti di GAIA che lavorano all’impianto di San Damiano con la targa del CIC per i 15 anni di compost di qualità.

riconoscimento impianto Gaia san damiano d'astiriconoscimento impianto Gaia san damiano d'asti