Quantcast

Premio Cesare Pavese 2020: nell’anno del Covid premiazione a porte chiuse fotogallery

Si è svolta ieri, domenica 25 ottobre, a porte chiuse a Santo Stefano Belbo, la cerimonia di premiazione dell’edizione 2020 del Premio Cesare Pavese, promosso e organizzato dalla Fondazione Cesare Pavese.

La premiazione, cui hanno partecipato in presenza solamente le autorità e alcuni vincitori, è stata condotta da Chiara Burrati ed è stata trasmessa in streaming.

A vincere questa edizione sono stati: Eraldo Affinati (narrativa), Renata Colorni (editoria), Elton Prifti e Wolfgang Schweickard (saggistica) e Anna Nadotti (traduzione) sono i vincitori del Premio Cesare Pavese 2020.

La Giuria (nela foto di apertura) era composta da: Alberto Sinigaglia (presidente della giuria, presidente dell’Ordine dei Giornalisti Piemonte, presidente del Comitato scientifico della Fondazione Cesare Pavese), Gian Arturo Ferrari (figura di rilievo dell’editoria italiana), Giulia Boringhieri (traduttrice, storica dell’editoria, figlia di Paolo Boringhieri che fu amico e collega di Pavese all’Einaudi), Chiara Fenoglio (docente, saggista, giornalista), Claudio Marazzini (presidente dell’Accademia della Crusca), Pierluigi Vaccaneo (direttore della Fondazione Cesare Pavese).