Lettere al direttore

Montechiaro d’Asti piange Carlo Oggero, un protagonista della musica e del canto

Riceviamo e pubblichiamo il ricordo di Carlo Oggero, scomparso a Montechiaro d’Asti.


Carlo Oggero, 87 anni, da poco compiuti, ci ha lasciato, dopo una vita dedicata alla musica ed al canto nella corale del paese. Faceva parte della famosa banda musicale l’Alpina, fondata a Montechiaro d’Asti all’inizio del 900, più volte sciolta e rinata, il suo debutto nella famosa orchestra all’inizio degli anni 50 con primo concerto nel salone del ristorante Pastrone, oggi Tre Colli.

E’ stato musicista, in generale chi si occupa di musica a vari livelli, con una particolare sensibilità nel mondo dei suoni, strumentista ed in particolare me lo ricordo con la fisarmonica quando alla festa di leva dei miei 18 anni nel 1964, organizzò con alcuni suoi fedelissimi della banda tra i quali “barba Nino”, il Bingi ed il Cin, il complesso “i musicanti ad Mònciar” a rallegrare le serate danzanti nel teatro comunale ed il giro dei cortili. E’ stato tamburino con suo figlio Ernestino alle prime partecipazioni di Montechiaro al Palio nel 1976. Da anni faceva parte del coro polifonico di Montechiaro diretto da Manuela Vandero.

A dirla con le parole di Papa Francesco..la vostra musica ed il vostro canto sono uno strumento di evangelizzazione nella misura in cui vi renderete testimoni della profondità della parola di Dio, che tocca il cuore delle persone. Ora continuerà da lassù a suonar la sua amata fisarmonica….con i suoi musicanti.
I funerali sabato 31 ottobre alle ore 15 nella chiesa parrocchiale di Montechiaro. Lascia il figlio Ernestino con la moglie Mirella, nipote e parenti tutti.

Ernestino Rebaudengo