Quantcast

Massimo Cerruti a Coppo: “L’ostruzionismo ad Asti se lo fanno da soli in maggioranza”

Massimo Cerruti, a nome del gruppo consiliare M5S, risponde al vicesindaco Coppo sul dibattito sorto dopo l’ultimo consiglio comunale.


“Ha esternato il vicesindaco Coppo, tanto per capirci colui che prima prometteva di chiudere i campi nomadi ed ora solo di spostarli e di dare pure denaro alle famiglie che se ne vanno. Esilarante.
Quella che lui definisce “insignificante serie di pregiudiziali e cavilli” in realtà sono gravi violazioni del Regolamento che la sua amministrazione sta imponendo al fine di annichilire il dibattito democratico. In quanto avvocato lo sa bene e per questo evita ad arte di citare articoli e commi perché poi se i lettori più curiosi andassero a verificare scoprirebbero l’amara realtà.
Parla di “sgangherata opposizione” ma come si può definire la sua maggioranza che per tre sedute consecutive al momento del voto fa mancare il numero legale senza riuscire ad eleggersi il presidente, già appaltato peraltro mica al suo gruppo ma alla dominante lista Rasero.
L’ ostruzionismo poi se lo fanno da soli in maggioranza prima litigando sul nome ed ora imponendo l’utilizzo di una piattaforma online ed una procedura che ieri sera faceva votare alcuni si ed altri no…
Figuraccia cosmica, sembrava di assistere ad un film dal titolo “Totó, Peppino ed il Consiglio Comunale”…
A dir poco stravagante poi quando cita consigli comunali “gestiti dalla minoranza”; concetto molto strano il suo visto che il Consiglio Comunale non dev’essere gestito da una parte ma condotto da una persona super partes e di garanzia e sul punto esprimiamo tutta la stima e l’apprezzamento per Angela Quaglia il cui equilibrio, correttezza ed esperienza sono noti a tutti. Totale solidarietà del nostro gruppo va a lei ed all’istituzione che ben rappresenta da vice presidente vicario per i vili ed offensivi attacchi da parte di Sindaco e Vice. Loro si “gestori” molto lacunosi di questa città…