Quantcast

Lettere al direttore

Lettera aperta al Sindaco di Asti: “Al Cardinal Massaia non ci sono solo medici: senza infermieri la sanità si ferma”

Più informazioni su

Riceviamo e pubblichiamo dal Dirigente Sindacale Nursing Up Asti, Enrico Mirisola, la lettera aperta al sindaco di Asti.


Alla cortese attenzione del Sindaco di Asti
Dottor. Maurizio Rasero

Egregio sig. Sindaco,
con la presente, nel ringraziarla per la puntuale video diretta astigiana volta ad aggiornare la cittadinanza sull’andamento dell’emergenza Coronavirus, che fornisce un monitoraggio puntuale della diffusione del virus in un’ottica di prevenzione e protezione comunitaria, dobbiamo purtroppo rammaricarci, come infermieri, di dover rilevare di non essere stati da Lei citati, unitamente ai medici astigiani, per l’impegno costante dimostrato in partnership.
Le ricordiamo che la collaborazione tra medici e infermieri è fondamentale nella gestione della pandemia, insieme a tutte le altre figure sanitarie e socio sanitarie che quotidianamente spendono la loro opera per la salute astigiana.

Certi che la sua dimenticanza sia stata non voluta (e infatti prontamente rettificata dal commissario della nostra ASL Dottor Messori Ioli che ringraziamo) cogliamo l’occasione per invitarla ad un tavolo di lavoro con gli infermieri astigiani, che molto avrebbero da esprimere in merito a progetti dedicati alla salute della popolazione e che spesso non trovano canali istituzionali pronti a recepire o anche solo ad accedere ad un’area comunicativa sociale propositiva immediata. Un fatto che ci rammarica ulteriormente, vista anche la nostra funzione e la necessità di riconoscere un ruolo diverso e più consono alla nostra professione, come ribadiremo anche nella grande manifestazione di Roma del 15 ottobre prossimo.
Gli infermieri astigiani, come tutte le altre figure sanitarie, hanno a cuore la città di Asti e la salute pubblica e rispondono per profilo professionale a dei principi deontologici cristallini, che nel tempo hanno costituito il “patto con il cittadino” volto a promuovere la salute pubblica in un’ottica di rispetto, competenza e cura.
Nel ringraziarla per il tempo speso nel leggerci attendiamo fiduciosi una sua risposta.

Gli infermieri astigiani

Più informazioni su