Asti, consegnato il Premio Bordone 2019

Giovedì nella sala ipogea della Banca di Asti è stato consegnato il Premio Bordone 2019, giunto alla quinta edizione e riservato alle tesi di laurea sulla storia di Asti e del territorio, istituito sei anni fa dalla Società di Studi Astesi per ricordare il prof Renato Bordone (1948-2011), già ordinario di Storia Medievale all’Università di Torino, un innovatore della medievistica europea, autore di oltre duecento pubblicazioni, per anni presidente della Biblioteca Astense e socio fondatore della Società di Studi Astesi.

Dopo l’intervento del sindaco Maurizio Rasero, Pippo Sacco, presidente della Società di Studi Astesi, ha annunciato la decisione della commissione giudicatrice, composta da Patrizia Gerbi Bordone, Ezio Claudio Pia e Mario Renosio. Sono stati tre i vincitori ex-aequo del Premio (350 euro ciascuno): Alberto Ghia con la tesi di dottorato di ricerca “Azzano d’Asti, i suoi luoghi e i loro nomi. Note di toponomastica”, Arancia Boffa con la tesi di laurea magistrale “Trasformazione di un’area pubblica tra l’età romana e l’alto medioevo: il caso di S.Anastasio” e Marta Boero con la tesi di laurea magistrale “Il complesso di Sant’Anna e Santo Spirito. Un monastero cistercense femminile riconvertito a caserma e oggi Archivio di Stato”.

Un secondo premio di 200 euro è stato assegnato ad Elisabetta Ugaglia con la tesi di laurea magistrale “Fasi insediative altomedievali ad Asti. Lo scavo di Palazzo Mazzola”, mentre a Veronica Russo è andato il terzo premio di 100 euro per la tesi di laurea magistrale “I Barnabiti in Piemonte. Casi di studio: Torino, Chieri e Asti”. Dopo la premiazione, i tre vincitori hanno illustrato gli argomenti delle loro tesi. Le tesi che hanno partecipato al 5° Premio Bordone, come ogni anno, verranno ora consegnate alla Biblioteca Astense e messe a disposizione di tutti.

consegna premio bordone 2019