Quantcast

A Nizza la Protezione Civile scende in piazza per informare la cittadinanza

Nella settimana dedicata alla Protezione Civile (12-18 ottobre) e in concomitanza della Giornata internazionale per la Riduzione del Rischio dei Disastri Naturali, anche a Nizza Monferrato è in programma un incontro informativo aperto alla popolazione.

I volontari dell’Associazione C. B. Valle Belbo Nizza E. R. saranno infatti presenti in piazza del Comune domani, domenica 18 ottobre, tra le 9:30 e le 12, per illustrare le numerose attività da loro svolte e per offrire la possibilità a gruppi ristretti di interessati di visitare in prima persona la sede operativa. “L’iniziativa nasce principalmente per informare la cittadinanza riguardo al nostro operato sul territorio, ma anche con l’auspicio di riuscire ad avvicinare alla nostra realtà nuove persone intenzionate a diventare parte integrante dell’Associazione” principia la portavoce, Patrizia Masoero, che aggiunge: “Vista la particolarità del momento, abbiamo deciso di rendere l’edizione di quest’anno il più possibile social: ci faremo sentire su Facebook, Instragram e Twitter, in modo tale da essere vicini a chi ci segue da casa”.

L’Associazione C. B. Valle Belbo Nizza E. R. è federata alla FIRCB Ser di Milano, è operativa dal 1985 e conta attualmente 22 volontari (tutti al di sotto dei 50 anni). Le ultime leve sono 6 ventenni che hanno deciso di abbracciare (“con trasporto e passione”, come sottolinea Masoero) il mondo della Protezione Civile, completando l’iter di “iniziazione”: prima un rapido corso di orientamento, poi l’affiancamento ai senior e per finire il corso base, a cui seguirà a breve quello di specializzazione. Una volta completato il tutto, diventeranno a tutti gli effetti membri dell’unità operativa e ricopriranno ruoli diversi. Per diventare volontari basta avere i seguenti requisiti: aver compiuto 18 anni, garantire la propria disponibilità a partecipare alle attività operative dell’Associazione e a frequentare corsi di formazione promossi dall’Associazione e, soprattutto, “avere tanta voglia di dedicare il proprio tempo libero per aiutare gli altri e la comunità: la disponibilità temporale, assicura Masoero, viene comunque concordata in base alle altre esigenze e necessità”. Tra le varie attività svolte dall’Associazione c’è anche l’intervento di rimozione di nidi di calabroni (una settantina solo la scorsa estate).

“Poter contare su una collaborazione continuativa da parte di persone disponibili a darci una mano è stato fondamentale durante il periodo di lockdown, quando i volontari hanno offerto servizi utili a tutta la popolazione, dalla consegna dei pacchi con beni di prima necessità per Nizza e per tutti comuni dell’Unione collinare fino alla distribuzione capillare dei buoni pasto. Colgo l’occasione, quindi, per ringraziare tutti i membri della Protezione civile per il supporto e per elogiare il loro operato” sono le parole del sindaco di Nizza, Simone Nosenzo. Per chi non potrà passare domani mattina, ma vuole saperne di più, è possibile chiamare il numero 0141727425.