Quantcast

Rasero risponde alla Quaglia: “Lucciole per lanterne”, la consigliera rettifica

Più informazioni su

Dopo la pubblicazione sul nostro quotidiano online della lettera di Angela Quaglia sulle visite nelle case di riposo

è subito arrivata la risposta del sindaco Maurizio Rasero, che ha commentato il post dell’articolo condiviso sulla nostra pagina facebook con queste parole
“LUCCIOLE per LANTERNE
Mi dispiace davvero, ancora una volta, dover spendere un po’ di preziose energie per rispondere brevemente a certi attacchi, chiaramente motivati solo da astio personale e non da ragioni politiche, che meriterebbero solo indifferenza. Siamo davvero ai livelli più bassi che io abbia mai visto in consiglio comunale da tanti anni a questa parte. Oggi, nelle case di riposo, nel rispetto di quanto stabilito dalla legge e dal direttore sanitario, si possono incontrare i parenti, a differenza di quanto accaduto per ovvi motivi negli scorsi mesi. La deliziosa signora centenaria non è ricoverata in casa di riposo, ma per delle cure in una struttura specializzata. Tutto quello che abbiamo fatto, lo avrebbe potuto fare un qualsiasi altro cittadino, nel rispetto di tutte le normative e prescrizioni. Ancora auguri sinceri alla Signora (quella nella foto, l’unica, tra le due, a meritare la maiuscola…) Ah, dimenticavo, è capitato anche a me nei mesi scorsi di avere un papà ricoverato e di poterlo vedere solo dai vetri.”

Questa mattina la consigliera Angela Quaglia ha provveduto a rettificare il suo intervento: “In relazione alla lettera inviata ieri, relativa al compleanno in una casa di riposo festeggiato dal sindaco, vi prego di correggere il testo in cui si cita la Casa di Riposo Città di Asti perchè non è lì che il compleanno è stato festeggiato”

Più informazioni su