Quantcast

Rasero risponde alla minoranza: “È evidente che non interessa risolvere problemi, ma sollevare inutili polemiche”

Il Sindaco di Asti, Maurizio Rasero, interviene sulla querelle innescata dalla minoranza sulla convocazione del Consiglio Comunale del prossimo 10 settembre. Ecco cosa scrive il primo cittadino:

“Rimango esterefatto dalla nota pervenuta in mattinata dai consiglieri di minoranza in relazione alla convocazione del Consiglio Comunale del 10 settembre, seduta da me proposta nei mesi scorsi e da loro sollecitata durante l’ultimo consiglio comunale.

In questi mesi, infatti, a causa dell’emergenza sanitaria, sono state discusse, a distanza, pratiche complesse e mi stupisco del fatto che sia esplosa questa sterile polemica in relazione all’ordine del giorno di questo consiglio che prevede la discussione di alcune mozioni e la risposta alle interpellanze.

A conferma di quanto appena sostenuto, desidero ricordare agli astigiani che, nel corso di questi mesi, in modalità videoconferenza, grazie alla piattaforma GoTooMeeting Plus messa a disposizione dall’Anci Piemonte, si sono svolte sedute consiliari che hanno previsto la discussione e l’approvazione di pratiche di complessità tecnica e di impatto sull’Ente particolarmente significative quali le variazioni di bilancio, il rendiconto della gestione dell’esercizio finanziario 2019, i regolamenti per la disciplina dei tributi comunali, le modifiche allo statuto ed ai regolamenti.

Quella di giovedì è una seduta finalizzata alla discussione di temi, quali, ad esempio, l’opportunità di consentire ai circhi di esibirsi in città, attraverso l’approvazione di un ordine del giorno, chiarimenti sui tigli, la concezione di Dio Patria e Famiglia, sicuramente meritevoli di attenzione, ma meno importanti rispetto a quelli già trattati e a quelli che interessano veramente i cittadini.

Alcune di queste interpellanze sono datate, una risale persino al 2019; al riguardo pare evidente che ai proponenti non interessi avere una risposta e risolvere problemi, ma semplicemente sollevare inutili polemiche recuperando un po’ di visibilità attraverso uno scontro non produttivo.

Una parte della minoranza non avendo evidenti temi da discutere, continua, infatti, ad avere un comportamento poco costruttivo mirato a creare problemi e rallentando decisioni dell’Amministrazione Comunale contro l’interesse dei cittadini.”

Il Sindaco
Maurizio Rasero

Di seguito la -> Nota del Sindaco fatta pervenire al Prefetto di Asti