Pubblicità a basso costo: le strategie da sfruttare online e offline

Più informazioni su

In un periodo storico che ci sta mettendo a dura prova, anche il modo di promuovere se stessi e i servizi offerti viene declinato per ottenere validi risultati a costi bassi. Negli ultimi anni piccole e medie imprese, così come anche i liberi professionisti, hanno capito che curare la propria immagine o quella del proprio brand è fondamentale. Questo serve, inoltre, non solo per raccogliere nuovi clienti, ma anche per rafforzare i rapporti con quelli già presenti.

Se i grandi marchi possono ricorrere ad investimenti di un certo calibro per creare notorietà, le attività con meno risorse economiche possono comunque mettere a segno strategie online e offline.

Partendo dal web, sappiamo che già agli occhi del cliente si acquisisce un certo peso se ci si dota di un profilo social. Tra l’altro questo può essere un punto di partenza per sponsorizzare servizi e prodotti. La pubblicità su facebook, inoltre, consente di selezionare un budget minimo giornaliero, e di decidere persino a quale categoria di contatti rendere visibile un determinato annuncio.

Se ad esempio vendiamo prodotti che in genere sono acquistati di più dalle donne che rientrano in una fascia d’età ben precisa, possiamo scegliere di destinare gli annunci a quella precisa categoria. È sbagliato pensare, inoltre, che l’unico modo per promuoversi sia la rete, dal momento che gli evergreen della comunicazione pubblicitaria resistono nel tempo proprio per la capacità di rinnovarsi.

È questo il caso della pubblicità attraverso gli oggetti di uso comune i quali vengono omaggiati dalle aziende ai clienti. Questi oggetti sono stampati con il nome ed il logo dell’azienda e possono essere di diverso tipo. Vengono apprezzati dai clienti proprio per la loro utilitá e le aziende ricevono il doppio vantaggio far girare il proprio logo e di fidelizzare i clienti. Sul web si trovano anche delle soluzione per stampare calendari personalizzati online che sono fra i prodotti piú apprezzati richiesti dalle aziende proprio per il loro costo contenuto.

Un altro esempio di pubblicità a bassa costo chiama in causa il volantinaggio. Riceviamo tanta pubblicità da più canali di comunicazione, soprattutto dal web, e questo talvolta crea un senso di disorientamento nel consumatore. Il volantino posto nella cassetta delle lettere o ricevuto per strada è invece un modo veloce per trasmettere in un solo momento tutte le informazioni salienti in modo semplice e chiaro.

Dunque, la possibilità di considerare più strumenti pubblicitari ci permette di mettere a segno delle strategie valide, anche in presenza di un budget limitato.

Foto di PublicDomainPictures da Pixabay

Più informazioni su