Lettere al direttore

“Nei confronti degli anziani ospiti delle varie case di riposo e dei loro parenti due pesi e due misure”

Più informazioni su

In data 28 settembre Angela Quaglia ha inviato la seguente richiesta di rettifica della lettera: “In relazione alla lettera inviata ieri, relativa al compleanno in una casa di riposo festeggiato dal sindaco, vi prego di correggere il testo in cui si cita la Casa di Riposo Città di Asti perchè non è lì che il compleanno è stato festeggiato”

Riceviamo e pubblichiamo


Due pesi e due misure

E’ apparsa recentemente , sulla pagina facebook del Sindaco, una bella fotografia che lo ritrae, insieme alla rappresentante della Provincia e ad un’altra persona, nel momento in cui festeggiano il compleanno ( 100 anni) di un’ospite della Casa di Riposo Città di Asti.

Mi unisco agli auguri alla Signora che ha raggiunto un così importante traguardo.

Ma non posso non pensare agli altri ospiti delle strutture per anziani che dal marzo scorso non possono vedere “in presenza” i loro cari per disposizioni dovute alla normativa sul contenimento del Covid 19.
Ho dei cari amici che dal marzo scorso hanno potuto vedere la loro mamma per ben 48 minuti in totale ( da allora), a due metri di distanza e separati da uno schermo in plexiglass, dopo aver preso appuntamento e aver firmato un sacco di “papiri”; ho altri amici che vedono i loro cari dal cancello della struttura ( sempre su appuntamento), altri ancora che li salutano dal balcone.

Come è stato possibile, invece, per il Sindaco e per la consigliera provinciale, visitare l’anziana signora all’interno della struttura e per di più senza plexiglass e senza mascherina?
Le regole non dovrebbero essere uguali per tutti?
O qualcuno è più “uguale” di altri?

Asti, 28 settembre 2020
Angela Quaglia

 

Più informazioni su