Musica e canti: all’Istituto Artom il concerto di inizio anno scolastico

Più informazioni su

“Le avversità possono essere formidabili occasioni”.

Ne è certo Franco Calcagno, il dirigente scolastico dell’Istituto Artom di Asti che per augurare a studenti, famiglie, personale della scuola e tutta la cittadinanza un buon anno scolastico ha pensato di organizzare un concerto per venerdì 18 settembre alle 19,45 nella sede della scuola (via Romita 42).

La presentazione è stata fatta oggi pomeriggio presso l’aula magna dell’istituto Artom con la conferenza stampa a cui hanno preso portato il saluto anche la vice presidente della provincia di Asti, Francesca Ragusa, l’Assessora all’istruzione del comune di Asti, Elisa Pietragalla e  il dottor Marco Stobbione del Rotary Club Asti con il dirigente scolastico Franco Calcagno a fare gli onori di casa.

“Sicuramente nel passato anno scolastico di avversità ne abbiamo affrontate e, anche se non formidabili, come sosteneva Thomas Mann, di occasioni ne abbiamo avute: per rallentare, per riflettere, per ingegnarci a riorganizzare tempi e modalità della nostra quotidiana organizzazione didattica e scolastica, per accelerare e portare a compimento quest’anno tribolato e lavorando per l’avvio del nuovo anno, quello appena cominciato – riflette Calcagno – Sempre in sinergia con gli Enti locali ed il nostro territorio, perché la scuola è parte integrante della comunità. Vogliamo fare la nostra parte, essere utili in qualche modo, dove possiamo e come sappiamo, così come abbiamo fatto con l’Artomina. Abbiamo pensato di realizzare, nel rispetto del calendario scolastico e delle normative vigenti in materia di sicurezza-salute, un concerto per dare un segnale di “Scuola che non si è fermata” e che riparte con rinnovata energia e voglia di fare, senza dimenticare i momenti difficili ed lutti che ci hanno segnato nel lungo periodo di emergenza sanitaria”.

Al concerto parteciperanno realtà musicali giovanili astigiane: A.S.O. Asti Sistema Orchestra diretta dal Maestro Fabio Poggi; il Coro Polifonico Astense diretto dal Maestro Gianluca Fasano e Artom…in 4.

Il concerto non è aperto al pubblico, ma è solo ad invito, però verranno distribuiti dei biglietti a tutti i residenti della zona con l’ invito ad affacciarsi alle finestre per godere della musica che verrà suonata.

L’accoglienza dei partecipanti (su invito) è prevista per le 19,45. Seguiranno i saluti iniziali delle autorità. Il concerto inizierà alle 20,10.

L’Asti Sistema Orchestra proporrà: E. Morricone “Nuovo cinema paradiso”, N. Leyden “Serenata (Preludio, Fuga, Notturno, Cakewalk); A. Piazzolla “Oblivion”, A. Vivaldi “Concerto in re per archi”; K. Jenkins “Palladio”; J. van den
Dungen “Italian bossa”; R. Meyer “Mantras”; S. Prokofiev “Danza dei cavalieri” dal balletto Romeo e Giulietta.

Dopo un breve intervallo ad esibirsi, intorno alle 21, sarà il Coro Polifonico Astense che proporrà: G. Verdi, da La Traviata “Coro di zingarelle e mattadori”, P.Mascagni, da Cavalleria rusticana “Gli aranci olezzano”; G. Donizetti, da L’elisir d’amore “Bel conforto al mietitore, Benedettequeste carte, Barcarola, Cantiamo, Facciam brindisi”; G. Verdi, da Nabucco”Va pensiero”; G. Rossini, “Il carnevale di Venezia”; C.Gounod da Faust “Valzer”. Al pianoforte: Andrea Turchetto.

Alle 22 sarà la volta dell‘Artom..in 4 che si esibirà in: Italian Bossa di J. Van den Dungen; Valzer da “Il Gattopardo” di N. Rota; “Jamaican Rhumba” di A. Benjamin; “Singing in the rain” di G. Kelly; “All of me” di J. Legenda e L. Stirling; “New blues” di D. Henson Conant.

Alle 22.10 ringraziamenti finali e auguri di buon anno scolastico.

Artom

Più informazioni su