“Morire di Speranza”: ad Asti la lettura collettiva dei nomi delle persone migranti morte nel Mediterraneo

La Rete Welcoming Asti e il Cantiere astigiano per la Pace “La Pace è la Via”, in occasione della “Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione” (l. 45/2016), organizzano una lettura collettiva a staffetta aperta alla cittadinanza di una parte (dal 2018 ad oggi) della lista delle persone migranti morte nel tentativo di raggiungere l’Europa.

La giornata è stata istituita “al fine di conservare e di rinnovare la memoria di quanti hanno perso la vita nel tentativo di emigrare verso il nostro Paese per sfuggire alle guerre, alle persecuzioni e alla miseria”, e la data è stata scelta in ricordo della tragedia in cui il 03 ottobre 2013, al largo di Lampedusa, persero la vita almeno 368 persone.

“Come in occasione della prima lettura collettiva che si era tenuta ad Asti nel febbraio 2019, ci ritroveremo nuovamente come persone che si riconoscono in una comune umanità e che realizzeranno insieme un’azione simbolica, ma al tempo stesso concreta, per riconoscere e affermare la dignità di ognuna delle persone morte e per provare ad abbattere il muro d’indifferenza che continua ad accompagnare queste tragedie.” – commentano gli organizzatori – “Il momento sarà, inoltre, occasione per richiamare l’attenzione sulla grave emergenza umanitaria in corso a Lesbo-Moria, sulle violenze nei campi libici, sulle difficili situazioni di Lampedusa e dei soccorsi nel Mediterraneo”.

Gli organizzatori dell’iniziativa invitano tutti a partecipare sia ricordando con la lettura alcuni dei nomi delle vittime, sia passando e fermandosi per ascoltare e commemorare le troppe morti di questi anni: “Chi volesse dare la propria disponibilità per alternarsi nella lettura di una parte della lista è invitato a comunicarlo scrivendo a welcomingasti@gmail.com” è l’invito dei promotori.
La lettura si svolgerà nel rispetto della normativa sanitaria Covid-19.

morire di speranza lettura collettiva asti 3/10/2020