Lettere al direttore

Mario Malandrone: “Sulla centrale idroelettrica lungo il Tanaro fare il punto é doveroso”

Riceviamo e pubblichiamo l’intervento di Mario Malandrone


La questione della centrale idroelettrica lungo il Tanaro é uno degli impegni che Ambiente Asti ha sempre portato avanti, con un grande servizio realizzato da Beppe Rovera e Cristina Fasolis sul tema della sicurezza. Sicurezza che è intimamente legata al Borbore, al Ponte di Corso Alba (ferroviario). La domanda é:  la sicurezza con la centrale e le sue infrastrutture sono rimaste inalterate o peggiorate? Cosa manca ancora e cosa andrebbe fatto come casse di espansione e sui ponti ferroviari. Il tema del depuratore è dello scolmatore come intendono essere affrontati.

La centrale pareva essere un tema tabù.. ce ne siamo occupati e in questi giorni interrogazioni di Angela Quaglia ne hanno riaperto il dibattito. Concordiamo coi Verdi, non basta l’osservatorio siamo a pochi mesi dai mesi più preoccupanti in termini di precipitazioni e su queste tematiche relative a Borbore, Tanaro e un bilancio sulla centrale occorre che Consiglio e Commissioni siano aggiornate sulla situazione e ci sia un confronto con il comitato di cittadini.

Ecco il video fatto in occasione dell’anniversario dell’alluvione, sollevavamo domande rimaste inevase e oggi la centrale é stata attivata. https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10213180915745556&id=1475240213

Fare il punto é doveroso.