Quantcast

Il Giro d’Italia arriva ad Asti: al Teatro Alfieri presentata ufficialmente la 19a tappa fotogallery

Oggi pomeriggio, martedì 29 settembre, al Teatro Alfieri di Asti si è tenuta la presentazione ufficiale della 19a tappa del 103° Giro d’Italia 2020, quella che arriverà ad Asti il prossimo venerdì 23 Ottobre, in Piazza Alfieri: la Morbegno-Asti di 251 Km., con arrivo tra le 16,15 e le 16,45 in funzione della media oraria dei corridori.

Sul palco del Teatro Alfieri insieme al sindaco di Asti Maurizio Rasero, l’Assessore allo sport, Mario Bovino, il consigliere delegato ai grandi eventi Gianni Trombetta, l’Assessore regionale, Marco Gabusi, sono saliti i prestigiosi ospiti della cerimonia di presentazione: il Presidente Federale F.C.I. Renato Di Rocco, del Presidente del CONI Reg.le Gianfranco Porqueddu, dei giornalisti Beppe Conti, Franco Bocca e di Franco Balmamion, professionista tra il 1961 ed il 1972, vincitore dei Giri 1962 e 1963, senza peraltro mai vincere una tappa, il Commissario Tecnico delle Nazionali azzurre di ciclismo Davide Cassani, Riccardo Magrini, professionista dal 1977 al 1986, da diversi anni commentatore Tv di Eurosport.

Un vero e proprio talk show durato 90 minuti, condotto da Beppe Giannini, iniziato con l’entrata in sala del Trofeo “Senza fine”, nelle mani della “Damigella del Palio” 2019 Francesca Villata, che ha proposto una ventina di contributi filmati curati da Video Servizi, service incaricato della regia televisiva dell’intero evento, trasmesso in diretta streaming sulle proprie pagine Yotube e Facebook.

Contributi, tra passato e presente, che hanno ricordato dapprima i 4 arrivi ad Asti nella “corsa” rosa del 1935 (vinse Giuseppe Olmo), 1960 (Rik Van Loy), 1963 (Vito Taccone) e 2003 (Alessandro Petacchi”). “Asti città del Vino e del Palio, di Vittorio Alfieri, di Paolo Conte e del “Diavolo Rosso”. Un’intervista radiofonica a Giovanni Gerbi, realizzata da un giovanissimo Enzo Tortora nel 1954, pochi mesi prima della scomparsa del “Diavolo rosso”, è stato uno dei momenti più emozionanti, unitamente al ricordo di Roberto Genta (ex dipendente del Comune di Asti recentemente scomparso), con la lettura da parte dell’attore Aldo Delaude di un suo articolo che raccontava l’impegno della “Banca del dono” nel rigenerare biciclette (finora un’ottantina) non più utilizzate, magari “dimenticate” in cantina, ma in grado di regalare un sorriso a chi ha avuto modo di riceverle. Con le due biciclette Idem messe a disposizione da Antonella Nigro, tramite il Comitato di Tappa, dell’Assessore ai Servizi Sociali Mariangela Cotto.

Sul maxi schermo anche le interviste con il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, con il “patron” RCS Urbano Cairo, con il Direttore del “Giro” Mauro Vegni e con Vincenzo Nibali e Peter Sagan, tra i protagonisti annunciati della “corsa rosa” che scatterà Sabato 3 Ottobre da Monreale.
Tra i 200 ospiti della Presentazione Ufficiale, accolti nell’area prospicente il Teatro Alfieri da Dame e Cavalieri di una quindicina di Comitati Palio (il prossimo 23 Ottobre è prevista un’esibizione in diretta Tv degli sbandieratori sulla linea del traguardo della Morbegno-Asti), anche Matilde Vitillo, “mondiale” ed “europea” lo scorso anno in pista, ed una rap-presentanza della società Servetto Piumate TSA Beltrami con le atlete Anna Potokina, Ksenia Dobrinina e Sonia Gai (di ritorno dal Giro d’Italia “rosa”) per l’occasione accompagnate dal Presidente Stefano Bortolato e dal Direttore Tecnico Dario Rossino. Qualche poltrona più in la alcuni componenti l’Ass. Vol.A. (Gianmaria Piacenza, Daniela Cesa e Fulvio Raggio) nata nel 2006 dopo “Torino 2006”, impegnata al Giro d’Italia ed in numerosi eventi nazionali nel settore antidoping, nel segno dello “sport pulito”.

La presentazione si è conclusa con un brindisi a sorpresa, con un nuovo spumante rosé di Cocchi, il “Cocchi Brut Rosé”, che ha debuttato proprio alla presentazione ufficiale della tappa astigiana della corsa rosa.

Presentazione tappa 19 Giro d'Italia 2020: Morbegno-Asti