Quantcast

Asti, inaugurata in Via Madre Teresa di Calcutta la panchina rossa portata a nuova vita dai volontari del quartiere fotogallery

Da panchina vandalizzata, sradicata dall’area sportiva Don Giacomo Accossato di via M. Teresa di Calcutta Asti, a simbolo contro la violenza sulle donne: è stata inaugurata oggi pomeriggio, nell’area verde del Parco del Fontanino, il nuovo frutto dell’impegno per il proprio quartiere dell’Associazione Via M. Teresa di Calcutta.

Una panchina rossa che è davvero il simbolo di rinascita, vista la sua storia, e che vuole tenere alta l’attenzione su una piaga dei nostri tempi, peggiorata ulteriormente in questo periodo. La vista di questa, come le altre, panchine rosse, deve rappresentare un appiglio per la donna che viene maltrattata e per l’uomo maltrattante, affinché la prima sia consapevole che può chiedere aiuto e può essere aiutata, il secondo affinché si renda conto di avere sempre l’attenzione addosso, per estirpare un problema che riguarda tutta la società.

Al momento ufficiale hanno partecipato le associazioni CGIL Donne, L’Orecchio di Venere,  Non Una di Meno e Piam, insieme al Comune di Asti, rappresentato dalle Assessore Elisa Pietragalla e Mariangela Cotto.

L’inaugurazione è stata preceduta dalla Santa Messa officiata da Don Dino Barberis per le donne vittime di violenza e per i defunti del quartiere nel giorno dedicato a Santa Teresa di Calcutta.