Quantcast

Asti Cambia Camminando… tanti astigiani in cammino per dare un segnale di cambiamento fotogallery

Questo è il momento di costruire un’altra normalità, un’altra solidarietà. Dopo tutto quello che abbiamo passato dovendo stare chiusi in casa, bisogna riuscire a cambiare davvero. E’ il messaggio che è stato lanciato dalla prima delle iniziative programmate da Asti Cambia per la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile.

Parlare di mobilità significa parlare di un universo di persone che si muovono, in maniera diversa, in Asti: e sono stati davvero tante le persone che hanno scelto di dare un segnale di sensibilità aderendo a questa iniziativa. Dopo essere partiti da quattro punti della città, partiti rispettivamente da Corso Casale, Corso Ivrea, Corso Alba e dall’Ospedale Cardinal Massaia, i camminatori in arancione, questo il colore che caratterizza le iniziative di Asti Cambia, si sono ritrovati in piazza Alfieri, nella nuova zona pedonale.

A fare da sfondo, al momento di riflessione comune, l’ampio parcheggio di piazza Alfieri stracolmo di auto: ed è proprio su questo che le iniziative di Asti Cambia vogliono lasciare il segno, imparare a muoversi a piedi o in bici, per essere partecipi di una migliore qualità della vita nella nostra città.

Asti Cambia Camminando!
Michele Narciso

Alla camminata hanno aderito diverse associazioni, come gli Ecorunner’s Astigiani … di corsa per l’ambiente, capitanati da Michele Narciso, podista della Gate Cral Inps. “Asti è piccola, si possono lasciare le auto a casa, i primi artefici dei nostri problemi siamo noi se continuiamo a prendere la macchina. E ricordate di non parcheggiare le auto sopra le strisce dell’autobus perché create problemi agli anziani e le persone con disabilità, che fanno fatica a scendere dal bus se questo non può parcheggiare a lato strada.” il suo monito. Gli Ecorunners, gruppo che riunisce podisti tra cui i fondatori degli Ambasciatori Gianfranco Chiaranda e Angelo Marchione, fanno il “plogging”, abbinando corsa e camminata alla raccolta di rifiuti, sopratutto della plastica.
Tra i presenti anche un nutrito gruppo di rappresentanti dell’Associazione Via Madre Teresa di Calcutta.

Asti Cambia Camminando!
L’Associazione Via Madre Teresa di Calcutta.

Le iniziative di Asti Cambia proseguono domani con la pedalata, per chiedere all’Amministrazione più piste ciclabili. Mercoledì prossimo poi è in programma la proiezione del documentario di Leonardo Di Caprio “Before the flood – Punto di non ritorno” che tratta dell’esigenza di rendere maggiormente sostenibili le attività umane, inclusa la mobilità, per scongiurare il degrado ambientale irreversibile del pianeta. La proiezione gratuita sarà presso la Sala Pastrone alle 18. Sono disponibili solo 50 posti, per informazioni e prenotazioni chiamare 333/8513076.

Infine, Asti Cambia aderirà alla Giornata senza auto organizzata dal Comune di Asti domenica 27 settembre.