Quantcast

Apertura di anno scolastico a Castagnole Lanze con il vicepresidente della Regione Fabio Carosso

Inizio di anno scolastico con il vicepresidente della Regione Piemonte, l’astigiano Fabio Carosso, che non è voluto mancare alla ripresa delle attività presso la scuola media “Vicari” di Castagnole delle Lanze.

Insieme al Sindaco Carlo Mancuso e ed il Vicesindaco Mario Coppa, Carosso ha portato gli auguri di inizio anno scolastico ai ragazzi, ai professori e a tutto il personale scolastico.

“Sarà un anno scolastico molto delicato e particolare a causa del Coronavirus. Sono stati mesi di sacrifici e di privazione della normalità di vita. – commenta il vicepresidente della Regione – Da oggi però dobbiamo guardare avanti e guardare con fiducia al futuro dei nostri figli. Riapriamo le scuole attenti e consapevoli di un rischio che al momento non potrà essere zero, ma che non può angosciarci e prevalere sul diritto allo studio dei nostri figli. Buona scuola a tutti”

All’ingresso della scuola, è presente un termoscanner per controllare la temperatura di chi entra all’interno dell’edificio.

Questa invece la lettera scritta dal sindaco Carlo Mancuso:

Carissimi Ragazzi e Ragazze,
Dirigente, Insegnanti e Personale non docente
delle scuole di Castagnole delle Lanze,

Come ogni anno il mese di settembre sancisce l’inizio di una nuova avventura scolastica, carica di tante emozioni. Quest’anno, più che mai, il suono della campanella è davvero atteso da tutti, grandi e piccini, perché la riapertura della scuola dopo tanti mesi di lontananza dalle aule, dai compagni di classe, dagli insegnanti, dai colleghi, vedrà tutti cambiati, cresciuti, più maturi, più responsabili. Soprattutto voi, care bambine e cari bambini, avrete molte cose da raccontare, esperienze, idee e pensieri da condividere.

Quest’anno più che mai, tengo particolarmente ad esprimere un saluto sincero a nome mio e dell’intera Amministrazione comunale di Castagnole delle Lanze a tutti voi che fate parte del grande mondo della scuola e dell’educazione: studenti, dirigente scolastico, insegnanti, personale amministrativo e ausiliario e naturalmente a tutte le famiglie.

Il mio primo pensiero va agli alunni, spero che questa estate, pur diversa dalle altre, piena di regole da rispettare e di limiti di cui tutti abbiamo dovuto tener conto, sia stata comunque serena. Come voi, anche noi, in qualità di amministratori comunali, abbiamo avuto dei compiti delle vacanze e, insieme al dirigente scolastico e i vostri insegnanti, ci siamo impegnati per cercare di risolverli. Siamo infatti profondamente convinti che sia necessario per tutti il ritorno della “scuola vera”, in classe, con la presenza di insegnanti e compagni , proprio per questo, per consentire a tutti di frequentare la scuola in sicurezza, riducendo i rischi di contagio da Covid 19, ci siamo impegnati nell’individuare nuovi spazi scolastici, nel riorganizzare il servizio mensa, il trasporto e le modalità di ingresso a scuola.

La scuola non ha solo il compito di istruire, ma anche quello di contribuire, insieme alle famiglie, alla formazione dei nuovi cittadini che costruiranno il Paese di domani. Per questo, in un momento così delicato e complicato, nel quale è davvero in gioco il futuro della nostra società, ciascuno di noi deve assumersi le proprie responsabilità: noi amministratori dobbiamo lavorare perché la scuola sia al centro ma a voi, alunni e studenti, spetta il compito di impegnarvi con passione e continuità, non solo per imparare, ma anche per crescere come persone. Voi, cari insegnanti avete il compito, pesante, ma entusiasmante, di guidare i vostri alunni nella “conoscenza” e nella crescita e tutte le famiglie hanno il compito, tanto difficile quanto fondamentale, di sostenere, spronare e aiutare i propri bambini e ragazzi.

In particolare alle famiglie chiedo la pazienza e la responsabilità di accompagnare i figli nei diversi momenti educativi e formativi della giornata (scuola, attività sportive, culturali, ludiche ecc.) con la consapevolezza che tutelando i propri ragazzi vengono tutelate tutte le famiglie.

Rinnovo a tutti, bambine, bambini, ragazzi, ragazze, insegnanti, dirigente scolastico, personale ATA e famiglie, il mio più caro augurio e quello di tutta la mia amministrazione, affinché questo nuovo anno scolastico sia vissuto con impegno e senso di responsabilità da parte di ciascuno, ma anche con entusiasmo e passione, con la consapevolezza che sarà un anno scolastico “diverso”, ma non per questo meno ricco, meno coinvolgente, meno importante.