Quantcast

Falsi concorsi e fantomatiche vincite di denaro: l’allerta della Polizia Postale

Tentativi di truffa che utilizzano l’immagine di Cristiano Ronaldo. Lo Sportello dei Diritti: "nessuno regala niente per niente"

Nessuno regala niente per niente. Tanto più in rete.

Nonostante gliavvertimenti però sono ancora tanti coloro che si fanno ingannare da false promesse che appaiono online.

La nuova truffa è segnalata dalla Polizia Postale con un’allerta sulla pagina Facebook “Commissariato di PS On Line – Italia”. Questa volta è un falso concorso con l’inconsapevole partecipazione di Cristiano Ronaldo che elargirebbe, sempre a sua insaputa, una finta vincita. A sottolinearlo un post della Polizia Postale con tanto di screenshot della falsa pagina web: “Falso concorso con l’immagine di Cristiano Ronaldo”

Ancora un tentativo di truffa, questa volta attraverso una falsa pagina web attribuita a Cristiano Ronaldo in cui si pubblicizza una presunta vincita di 5000 euro per la quale si rende necessario registrarsi inserendo la propria carta di credito. Per rendere ancora più credibile la vincita sono stati creati falsi commenti di pseudo utenti che testimonierebbero di aver ricevuto il premio in denaro.

Qualora si dovesse incappare in simili concorsi truffa, si consigli di:

• non compilare MAI moduli online con i dati personali;

• diffidare da messaggi o news che non siano direttamente verificabili rispetto alla fonte di provenienza e non condividerli tra gli amici;

• usare sempre il buon senso. La fretta, quando si è online, può far commettere errori;

• ricordare sempre che nessuno regala niente.

Per informazioni o aiuto: www.commissariatodips.it.

“Nonostante le allerte e le segnalazioni di questo tipo di truffe, come detto, sono troppi coloro che cascano nella rete di questi malintenzionati – rileva Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” – Come al solito, il modo migliore per difendersi, è quello di diffidare da questo tipo di pagine web e seguire le indicazioni della Polizia Postale. Nel caso siate comunque incappati nella frode potrete rivolgervi agli esperti della nostra associazione tramite i nostri contatti email info@sportellodeidiritti.org o segnalazioni@sportellodeidiritti.org per valutare immediatamente tutte le soluzioni del caso per evitare pregiudizi”.