Asti, carabiniere fuori servizio blocca scippatore seriale

Un Carabiniere di Asti, libero dal servizio, ha arrestato un extracomunitario responsabile di uno scippo in danno di una persona anziana.

Erano le 16:15 di ieri quando un Maresciallo dei Carabinieri, effettivo alla Sezione di polizia giudiziaria della Procura di Asti e libero dal servizio, si trovava a bordo della propria autovettura in via Comentina angolo via Cavour.

La sua attenzione veniva attirata da un piccolo capannello di tre soggetti di origini africane che circondavano un anziano: uno di questi, addirittura, gli teneva un braccio intorno alla spalla parlandogli viso a viso. Insospettito dal comportamento dei tre, il militare decideva di non procedere oltre e di osservare l’evolversi degli eventi che, dopo circa un paio di minuti, volgevano nella peggiore delle previsioni: colui che “abbracciava” l’anziano lo distraeva dapprima dicendogli qualcosa all’orecchio per poi spingerlo ad andarsene. In quell’istante la vittima, dando le spalle ai giovani, subiva l’asportazione del proprio portafoglio che teneva nella tasca posteriore dei pantaloni, non accorgendosi di nulla, mentre l’autore, che fino a quel momento aveva distratto l’anziano, si dirigeva in senso opposto per darsi alla fuga.

L’immediato intervento del militare, qualificatosi subito come appartenente all’Arma dei Carabinieri, permetteva di bloccare il soggetto con ancora in mano il portafoglio e di attirare l’attenzione della vittima, un 90enne residente ad Asti che si accorgeva solo in quel momento che gli era stato rubato. Gli altri due giovani, vedendo il degenerare degli eventi, si allontanavano velocemente facendo perdere le loro tracce.

Interveniva nel frattempo una pattuglia della Sezione Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Asti che caricava il fermato in auto e lo portava in caserma. Una volta giunti in sede, il reo veniva identificato in B.A., nato in Marocco cl. 1993, senza fissa dimora, già gravato da precedenti di polizia per rissa, furto, e normativa sull’immigrazione.
L’indagato risulta attualmente sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria di Asti per un precedente furto con destrezza commesso nello scorso luglio, per cui è prevista udienza in Tribunale nel mese di settembre. L’arrestato veniva messo a disposizione del PM della Procura della Repubblica di Asti presso il carcere di Asti, in attesa del giudizio per direttissima.

Il portafoglio veniva restituito all’anziano che, dopo essere stata confortata e tranquillizzata dai militari, rientrava presso la propria abitazione.