Quantcast

“A Portacomaro Stazione danni per il maltempo, ma dispiace ancora di più per i criminali che hanno approfittato del momento difficile”

Riceviamo e pubblichiamo


Domenica 2 agosto è avvenuto un importante nubifragio nelle zone di Portacomaro stazione e Castell’Alfero. Un imponente corso d’acqua si è riversato della strada del cimitero e delle colline verso la chiesa di Largo Bergoglio e incrociando la strada provinciale 457 ha creato un fiume di acqua e fango che si è riversato nei negozi adiacenti (tabaccheria, sartoria, casalinghi e panetteria} e nelle abitazioni per proseguire in direzione Asti, superando ampiamente il livello della strada e portando con sé foglie e detriti vari, intasando così del tutto le caditoie che già erano stressate della troppa acqua.

Oggi la provincia di Asti ha subito provveduto a rimuovere la ghiaia e i detriti dalla strada provinciale di sua competenza e domani, martedì 5 agosto, esaurite le ultime piogge, l’ASP provvederà a pulire i bordi strada dal fango rimasto e le caditoie. Mi dispiace molto per i danni che purtroppo il maltempo ha causato ma dispiace ancora di più sapere che certi criminali hanno approfittato del difficile momento per introdursi furtivamente nella locale farmacia di proprietà di Francesca Dalcielo che è anche la locale Presidente della Società Operaia Agricola di mutuo soccorso.

Paolo Bassi
Consigliere della Provincia di Asti
Consigliere del Comune di Asti

maltempo portacomaro stazione