Quantcast

Vertenza Stamperia Miroglio: saltata la trattativa per arrivare all’accordo quadro

Una giornata “calda” non soltanto dal punto di vista delle temperature meteo quella di oggi, martedì 28 luglio, per i lavoratori della Stamperia Miroglio e per i Sindacati.

L’azienda non fa nessun passo in avanti, resta decisa ad avere un accordo ben definito, prima di richiedere la Cassa integrazione. I Sindacati non possono accettare questa pregiudiziale, visto le cifre sulle ricollocazioni e soprattutto sul capitolo economico.

La trattativa viene ripresa attorno le 12, dopo anche un intervento del Capitano dei Carabinieri che invitava le Parti a riprendere in modo costruttivo, ma si rimane fermi sul punto economico.

“Finito nuovamente con un nulla di fatto, i Sindacati ritornano dai Lavoratori per informarli dello stop a quelle condizioni, e della volontà Aziendale ad informare personalmente le maestranze delle ragioni che hanno portato a questo. In modo molto civile e dignitoso le persone ascoltano il Capo del Personale, ma rispondono delusi e amareggiati dopo una vita di lavoro!” spiega Vito Montanaro, segretario territoriale Uiltec Asti-Cuneo.

Il prossimo appuntamento per i 151 Lavoratori sarà il 30 luglio nel Consiglio comunale di Alba aperto e con all’ordine del giorno la vertenza Stamperia Miroglio.

Fonte articolo e foto: www.cuneo24.it