La “Mezza Stagione” di Costigliole d’Asti riparte nel parco del Castello

La “Mezza Stagione”, il cartellone della stagione invernale del Teatro Municipale di Costigliole d’Asti si era interrotto a fine febbraio, dopo i primi appuntamenti che avevano richiamato moltissimo pubblico e abbonati. Ora, grazie ad un importante sforzo organizzativo dell’Amministrazione, della Fondazione Piemonte dal Vivo e del Teatro degli Acerbi, verranno recuperati gli spettacoli e le compagnie mancanti a luglio. La stagione teatrale è realizzata con i contributi delle Fondazioni Cassa di Risparmio di Torino e di Asti, oltre che di importanti sponsor locali (Bosca SpA, Bianco Auto, D.R.C. Costruzione Generali e altri).

L’estate a Costigliole d’Asti riporterà lo spettacolo dal vivo di rilievo regionale e nazionale per il numeroso e attento pubblico locale e dalle province limitrofe. E’ uno dei primi Comuni a mettere a punto un programma coordinato all’aperto nel Parco del Castello, con una capienza di ben 200 spettatori distanziati. La direzione artistica e organizzativa è affidata al Teatro degli Acerbi, che attuerà con l’amministrazione tutti i protocolli COVID-19 per il pubblico, gli artisti e le maestranze coinvolte garantendo luoghi sicuri e confortevoli.

Commenta il Sindaco Enrico Cavallero: “La nostra storia secolare ci aiuta a proiettarci nel futuro nonostante le difficoltà del presente che vogliamo lasciarci alle spalle perché crediamo fermamente sia il momento giusto per essere attivi e propositivi. Ripartiamo quindi dai nostri punti forti: la nostra storia e la cultura dello stare insieme e del condividere bellezza per questo motivo stiamo lavorando per valorizzare il nostro castello che si presenta con una nuova veste e per renderlo fruibile in maniera ampliata alla collettività, come luogo di emozione e di cultura, porta d’accoglienza per visitatori e cittadini, in modo da offrire valore aggiunto all’eccellenza di luoghi, tradizioni e natura di questo spicchio di terra riconosciuto “Patrimonio Mondiale dell’Umanità” dall’UNESCO.”

L’improvvisa chiusura – afferma Matteo Negrin direttore di Piemonte dal Vivo – ha creato non pochi problemi al settore dello spettacolo e ci vorrà tempo per guarire tutte le ferite ma l’entusiasmo e la voglia di costruire registrati in questo periodo lasciano sperare in una ripresa solida ed autentica. La difficile attesa ha dato spazio a riflessioni profonde che daranno i loro frutti. Siamo certi che il cartellone in programma, pur nel rispetto di nuove regole e di nuovi setting, sia una ricchezza per i cittadini Costigliole d’Asti che decidano di assistere agli spettacoli in programma.”

Si riparte venerdì 17 luglio alle ore 21,30 con la commedia poetica paesana del Teatro degli Acerbi “Il cantiniere gentiluomo” sul vino, prodotto di terra e tradizioni; sarà preceduta dalla pillola di danza “Impro_Harp per una danzatrice e un’arpa” della compagnia BTT.
Domenica 26 luglio alle ore 18 un appuntamento per bambini e famiglie: “Storie a perdicollo” con il Faber Teater, che verrà arricchito dall’amministrazione da altre iniziative per i bambini costigliolesi.
Infine, venerdì 31 luglio alle ore 21,30 la commedia “Il sogno di Bottom” di Onda Larsen, preceduta dalla pillola di danza “Until my heart stops” della Cordata F.O.R.
Commenta Massimo Barbero del Teatro degli Acerbi: “Ritorniamo, insieme, a coltivare la bellezza. A rincontrarci dal vivo, a limare le distanze, a curare insieme l’animo e l’anima. E nello specifico riusciamo a completare il programma della Mezza Stagione a Costigliole d’Asti, a cui teniamo moltissimo.”

Per i possessori degli abbonamenti e dei biglietti degli spettacoli da recuperare, sarà possibile usufruire di quelli già in possesso.
Le prevendite saranno presso gli abituali punti ad Asti da Fumetti Store e a Costigliole d’Asti alla Tabaccheria Borio Carlo.
Biglietti per le singole serate: intero € 12, ridotto € 10.
Biglietto singolo per pomeridiana 26 luglio: € 5,00.
Per informazioni e prenotazioni: Teatro degli Acerbi 339-2532921 info@teatrodegliacerbi.it, www.teatrodegliacerbi.it e su facebook