Quantcast

Infiorata 2020 a Villanova d’Asti: “Nell’anno del Covid 19, un’edizione eccezionale”

“E’ stata un’edizione eccezionale. Tutto è andato bene. Molte le persone che sono intervenute e tutto si è svolto nella massima sicurezza”.

Nel fare il resoconto dell’Infiorata 2020, Maria Butera, neo presidente della Pro Loco di Villanova d’Asti, non nasconde il suo entusiamo. Ci ha profondamente creduto ed è riuscita a coinvolgere tutto il paese e a convincere anche i più diffidenti e scettici.

Infiorata 2020 Villanova d'Asti

Così, come succede ogni mese di luglio da oltre 3 decenni, anche nell’anno del Covid 19, viale della Madonnina si è riempita di petali e colori.

Circa 20 le opere esposte, realizzate con fiori essicati, allestite da associazioni o da privati cittadini sia di Villanova che dei paesi limitrofi. Si tratta di quadri a soggetto religioso, sociale o geometrico, che sono stati ammirati sabato sera e per tutta la giornata di domenica. Dietro ogni quadro si nasconde sapienza, pazienza e soprattutto passione, quella stessa passione che ha, alla fine, vinto contro la paura e convinto a prendere parte a questa manifestazione.

“Molte le associazioni che hanno presentato i loro quadri e numerose le persone intervenute. Negozi e bar aperti. Tutto in piena sicurezza grazie ai Carabinieri e ai volontari della Croce Rossa. Sono molto contenta” conclude la presidente della Pro Loco, i cui volontari, hanno anche allestito, in piazza Supponito, stand gastronomici insieme alle Pro Loco dei Savi e di Ferrere.

Infiorata 2020 Villanova d'Asti
Infiorata 2020 Villanova d'Asti

[Nelle foto alcune delle opere esposte]