Quantcast

Consegnate ad Asti ai vincitori le borse di studio alla memoria di Rodolfo Debenedetti

Si è svolta nella mattinata di oggi, mercoledì 1 luglio, a Palazzo Civico, ad Asti, la cerimonia di consegna delle Borse di Studio  alla memoria dell’Ing. Rodolfo Debenedetti. La borsa di studio è stata istituita nel giugno 1988 a seguito di una donazione al Comune di Asti da parte dell’ingegnere Rodolfo Debenedetti e della moglie signora Pierina Fumel.

La famiglia Debenedetti, nella persona di Franco Debenedetti, figlio del promotore di tale riconoscimento, ha effettuato  recentemente un’ulteriore donazione  che contribuirà  all’erogazione di due borse di studio  annuali a due allievi, uno del liceo Classico “Vittorio Alfieri” e uno del Liceo Scientifico “Francesco Vercelli”, che si sono particolarmente distinti nel conseguimento del diploma.

Gli studenti meritevoli della borsa di studio “Ing. Rodolfo De Benedetti”, relativamente all’anno scolastico 2018/2019,  sono stati Alice Robino, che ha conseguito la maturità classica, e Lorenzo Giaretto, per la maturità scientifica. Agli studenti, è stata consegnata dal Sindaco Maurizio Rasero la borsa di studio del valore di € 1.000,00.

Sono intervenuti: il Sindaco di Asti Maurizio Rasero, l’Assessore all’Istruzione Elisa Pietragalla, Maria De Benedetti nipote dell’Ing. Rodolfo Debenedetti che è stata presente “virtualmente” con un prezioso e ricco intervento telefonico dedicato ai vincitori delle borse di studio, Stella Perrone Dirigente del Liceo Classico “Vittorio Alfieri”, Cristina Trotta Dirigente del Liceo Scientifico “Francesco Vercelli” e Valeria Raso Responsabile Servizio Istruzione e Servizi Educativi.

La professoressa Maria De Benedetti ha voluto abbracciare virtualmente i giovani vincitori lasciando loro il seguente messaggio: “ Cari giovani, non posso essere con Voi e mi dispiace. Sono sempre stata felice di incontrare ragazzi in gamba che mi hanno convinta che l’Italia ha un futuro bello in quanto ci siete Voi. Non perdetevi mai d’animo e contate sulle Vostre doti, senza vantarvene!  Vi abbraccio con vero affetto e ammirazione. Maria De Benedetti”.

Il Sindaco Rasero e l’Assessora Pietragalla si congratulano vivamente con i due studenti vincitori, augurando loro di poter continuare il percorso di crescita verso obiettivi sempre più importanti, nella ferma convinzione che i giovani talenti possano dare un apporto decisivo al cambiamento della società.