Quantcast

Asti, una protesi bionica dopo l’infortunio sul lavoro: la storia di Fabio Meneghel

Dopo un anno, l’operaio di Soglio riacquista la funzionalità della mano sinistra. La protesi è stata applicata dall’Officina Ortopedica Maria Adelaide di Torino.

Fabio Meneghel è un operaio quarantunenne che vive a Soglio e lavora in una ditta metalmeccanica, dove fa il montatore di stampi e si occupa delle lavorazioni sulle presse.

Un anno fa la sua vita cambia a causa di un incidente sul lavoro: “Nel luglio del 2019 ho perso il pollice e l’indice della mano sinistra per un incidente con la pressa” – racconta Fabio – “Sicuramente è stato uno dei momenti più difficili della mia vita. I primi sei mesi sono stati molto complicati, soprattutto per via del dolore”. Dopo l’incidente, l’equipe di “Chirurgia Plastica, Chirurgia della Mano e Microchirurgia” dell’Ospedale Maria Vittoria, guidata dal dott. Giorgio Merlino, ha operato d’urgenza Fabio, eseguendo una ricostruzione cutanea sulla mano sinistra dell’operaio astigiano.

INNOVAZIONE E PROTESI
Nel 2020 Fabio viene inviato dai chirurghi del Maria Vittoria all’Officina Ortopedica Maria Adelaide – una delle poche realtà accreditate in Italia per l’applicazione degli arti bionici – e decide che è arrivato il momento di un altro cambiamento nella sua vita: una protesi di ultima generazione in grado di agevolare la sua quotidianità. Nello specifico si tratta di una protesi parziale multiarticolata, la I-Digits. La protesi, che risponde agli impulsi cerebrali attraverso un elettrodo alimentato a batterie, è in fibra di carbonio e titanio, pesa meno di un chilo e può fare 12 movimenti diversi. È stata eseguita una ricostruzione del pollice e dell’indice multi-articolati, a controllo mio-elettrico, tramite la contrazione del muscolo ipotenare, che i chirurghi del Maria Vittoria sono riusciti a salvare. L’invasatura realizzata dall’Officina Ortopedica è in silicone e fibre di carbonio. La presa si adatta alla forma dell’oggetto e un dispositivo di stretta automatica impedisce agli oggetti di cadere, oltre a poter utilizzare schermi touch con l’indice della protesi. Fabio seguirà un percorso riabilitativo presso la Fondazione Don Carlo Gnocchi di Torino, specializzata per i pazienti che utilizzano protesi di alta tecnologia.

fabio meneghel protesi

UNA NUOVA VITA
L’INAIL ha contribuito a pagare interamente la protesi applicata da Officina Ortopedica Maria Adelaide, per un costo totale di circa 30.000 euro: “Adesso dovrò seguire un periodo di addestramento, così da poter usare questo arto al meglio e sfruttarlo al massimo”, continua Fabio. I-Digits, infatti, permette di muovere in modo autonomo tutte e due le dita, consentendo al paziente di compiere sia movimenti elaborati, come prendere piccoli oggetti, che altri movimenti del quotidiano, come indicare un qualcosa o stringere la mano. “So che riavere le mie dita non è possibile, ma con la protesi bionica che mi è stata applicata è come se le avessi di nuovo. È una sensazione incredibile”.

fabio meneghel protesi

www.officine-ortopediche.it
Officina Ortopedica Maria Adelaide nasce intorno agli anni ’50 come officina ortopedica dell’ospedale chirurgico ortopedico Regina Maria Adelaide di Torino e comincia la sua attività di costruzione di tutori per pazienti affetti da Poliomielite.
Tra gli anni ’70-‘80 l’Azienda amplia il suo campo operativo e comincia a dedicarsi alla cura della scoliosi e del dorso curvo con corsetti ortopedici, collaborando con i più importanti centri italiani e introducendo in Italia nuovi prodotti nel campo della protesica.
Negli anni ’90 entra anche nel mercato degli ausili (carrozzine manuali ed elettroniche) offrendo un servizio completo con la disponibilità di diversi modelli e marche negli showroom.
Nel 1995 è la prima Azienda che sceglie di sperimentare l’innovativo sistema CAD CAM specifico per il settore ortopedico, tecnologia che ha introdotto una serie di rilevanti vantaggi nella realizzazione degli apparecchi orto protesici, riducendone tempi e costi di fabbricazione grazie anche all’utilizzo di stampanti 3D. Dal 1998 Officina Ortopedica Maria Adelaide è certificata da Det Norske Veritas per la produzione e vendita di protesi e ortesi ortopediche.

fabio meneghel protesifabio meneghel protesifabio meneghel protesi