Quantcast

Ad Asti saranno realizzate 13 stazioni di ricarica per veicoli elettrici

Il protocollo d'intesa firmato questa mattina dal Comune di Asti e dalla Blitz Power Srl

Questa mattina tra l’Amministrazione Comunale e la società Blitz Power Srl vincitrice della gara di appalto per la realizzazione di una rete di ricarica elettrica in ambito urbano è stato firmato un protocollo d’intesa al fine di promuovere e sostenere la cultura della mobilità elettrica e di rendere il Comune maggiormente vivibile ed adeguato al continuo sviluppo tecnologico.

Alla sottoscrizione del protocollo erano presenti il sindaco Maurizio Rasero, l’sssessore all’Ambiente Renato Berzano, il dirigente Angelo Demarchis e l’smministratore della Società Salvatore Grasso.
La Blitz Power Srl è un’azienda nata nel 1990, fa parte del gruppo IVPC che comprende circa 500 dipendenti ed è specializzata nella installazione e gestione di reti di ricarica per veicoli elettrici.

L’amministratore delegato ha illustrato il progetto elaborato per la città di Asti che prevede la realizzazione di 13 stazioni di ricarica per veicoli elettrici, organizzati in 12 infrastrutture di ricarica distribuite all’interno del territorio comunale in varie aree cittadine tra le quali piazza Campo del Palio, piazza Alfieri e l’area di piazzale De Andrè.

“Il posizionamento delle infrastrutture di ricarica per le auto elettriche rappresenta un ulteriore passo avanti nella progettazione di una città sempre più ecosostenibile, green e all’avanguardia e sottolinea l’attenzione dell’Amministrazione nei confronti della “rivoluzione energetica” in atto in questi ultimi anni mirata non solo a contenere il cambiamento climatico ma anche a favorire una maggiore consapevolezza dei consumi da parte dei cittadini” ha dichiarato soddisfatto il primo cittadino.

“Siamo convinti di questa scelta – aggiunge l’assessore Berzano – che ci consente di recuperare il tempo perduto rimettendoci in pari con le altre città maggiormente green. Speriamo che tanti astigiani possano cogliere questa opportunità, al momento di cambiare auto, scegliendo un mezzo a basso o nullo impatto ambientale”.