Quantcast

Medico della mutua positivo al Covid 19: a Frinco e Castell’Alfero arrivati gli esiti dei tamponi

L'appello dei sindaci: "Nessuna zona rossa. La situazione è sotto controllo, evitiamo inutili allarmismi"

Sono stati giorni di apprensione per i cittadini di Frinco e Castell’Alfero.

Nei giorni di lunedì e mercoledì 18 e 20 maggio gli ambulatori medici di Frinco e Callianetto (frazione di Castell’Alfero) erano aperti al pubblico. In quel fine settimana il dottore della mutua ha accusato problemi respiratori. Ricoverato al Cardinal Massaia di Asti è risultato positivo al Covid 19.

Lunedì 25 maggio l’ASL ha quindi attivato le procedure per recuperare la lista completa dei pazienti transitati nei due ambulatori ed è stato effettuato il tampone a tutti. Intanto ai pazienti è stato chiesto di restare isolati.

Sono stati gli stessi sindaci, Luigi Ferrero di Frinco e Elisa Amerio di Castell’Alfero, a comunicare sui canali istituzionali, la conclusione dell’indagine epidemiologica attraverso i tamponi delle persone che hanno avuto contatto con il medico.

A Frinco sono risultate positive tre persone, una per ora ricoverata in ospedale, le altre sono a casa e stanno bene. Quattro invece i positivi a Castell’Alfero, due ricoverate in ospedale e due a casa in buone condizioni.

(In tutto, secondo quanto riportato dalla mappa dei contagi della Regione Piemonte i positivi a Frinco sono 9 e a Castell’Alfero 8).

Intanto sono iniziati i tamponi ai famigliari delle persone dichiarate positive.

In risposta a voci false circolate negli ultimi giorni, i primi cittadini hanno voluto inoltre precisare che non ci sarà nessuna zona rossa e che il medico, dottor Dresda, sta meglio: “E’ triste e vergognoso che in un momento così delicato vengano diffuse notizie senza fondamento generando inutili allarmismi. Invitiamo la popolazione ad informarsi sui canali ufficiali”.