Quantcast

Asti, alla vista della Polizia si nascondono in chiesa: fermate due minorenni con un orologio rubato

Le persone anziane sono spesso oggetto delle “attenzioni particolari” di ladri e truffatori che, approfittandosi a volte della loro solitudine e di riflessi un po’ rallentati, anche a causa di una salute non sempre perfetta, cercano, con abili inganni e tranelli, di impossessarsi di denaro e oggetti preziosi.

Nei giorni scorsi alla Sala Operativa della Polizia di Stato – Questura di Asti sono arrivate numerose segnalazioni di minorenni che “infastidiscono” gli anziani per strada, nei mercati e nei luoghi di culto.
Da ultimo, in particolare, la scorsa domenica sono state segnalate due ragazzine apparentemente nomadi all’ingresso della Chiesa di San Paolo che infastidivano le persone anziane intente ad entrare nel luogo di culto per partecipare al rito religioso.

Gli operatori della Squadra Volante, giunti sul posto, hanno intercettato le due giovani che, nel mentre, si erano nascoste all’interno della chiesta, dietro ad una colonna accanto all’altare. Identificate, le due minorenni hanno consegnato agli agenti un orologio in acciaio che, con ogni probabilità, era provento di furto, nascosto in una borsetta.
In ragione del ritrovamento dell’orologio, i poliziotti hanno informato il parroco dell’accaduto, per verificare se ai fedeli risultasse qualche ammanco. Atteso l’esito negativo dell’accertamento, gli agenti, dopo aver avvisato il Tribunale dei Minori, hanno accompagnato presso il loro domicilio ed affidato le due minori ai rispettivi genitori, invitandoli ad un maggiore controllo.