Ordinanza della Regione Piemonte, i chiarimenti per baby sitter e badanti

La Regione Piemonte precisa che tra i divieti previsti dall’ordinanza di ieri non figura l’attività di assistenza a minori da parte di terzi (baby sitting).

Si ricorda altresì che è consentito alle persone addette all’assistenza di anziani, ammalati o diversamente abili (badanti) di svolgere la propria attività solo in presenza di esigenze comprovate e indifferibili della persona seguita.