La Casa del Pellegrino di Villanova accoglie il primo ospite in fase di guarigione dal COVID-19

Riceviamo e pubblichiamo.


“Il comune di Villanova d’Asti ha dato disponibilità ad ospitare sul proprio territorio le persone che sono in fase di guarigione da questa terribile epidemia e vengono dimesse dall’ospedale per finire il processo di degenza non più nei reparti, vista la necessità di posti letto.

E’ già arrivato il primo ospite, nella struttura di proprietà della Diocesi di Asti e per domani è previsto l’arrivo di altri due pazienti.

Così come un mese fa, anche oggi, il territorio si dimostra disponibile a sostenere le difficoltà delle persone in difficoltà, con un profondo gesto di solidarietà, per via, certamente, della volontà del Vescovo di Asti Marco Prastaro.

Presumibilmente nei prossimi giorni, questa struttura continuerà ad essere da sostegno all’Ospedale di Asti, per alleggerire il Cardinal Massaia.

Non abbiamo avuto nessun dubbio e nessuna titubanza nel dire di si, anche come intero consiglio comunale; del resto, il sottoscritto è da 8 anni che ricorda quanto sia importante fare in modo che le nostre realtà possano essere da sostegno per alleggerire i pronto Soccorso ed in generale le strutture ospedaliere del capoluogo di provincia.

Riteniamo che avere una rete funzionante sia assolutamente fondamentale anche per affrontare le emergenze in queste settimane nelle quali i contatti si fanno complessi e più difficili.

Siamo certi che gli organi regionali sapranno comprendere, quando questa emergenza terminerà, del perché ci siamo battuti con tutte le nostre forze per garantire i servizi di prossimità ed avranno la capacità di valorizzare i presidi territoriali con occhi diversi rispetto a come soltanto un paio di mesi fa, hanno valutato.

Purtroppo, non è tempo per la polemica ma solo per una riflessione, avevamo ragione, semplicemente non eravamo compresi.

Augurando pronta guarigione a tutte le persone che sono state colpite da questo virus tremendo, porgo cordiali saluti.”

Il Sindaco di Villanova d’Asti
Christian Giordano