Quantcast

Definiti dalla Giunta di Moncalvo i primi interventi economico-tributari per sostenere attività e cittadini

La Giunta di Moncalvo guidata dal Sindaco Christian Orecchia ha approvato i primi interventi economici per sostenere la popolazione in difficoltà a causa dell’emergenza sanitaria in corso. Si tratta di un pacchetto che mercoledì sarà al vaglio del Consiglio Comunale e, in caso di approvazione, diventerà operativo.

Le iniziative previste sono state illustrate dal vicesindaco Andrea Giroldo, accompagnato dal consigliere Piero Vernagallo, in un video per la cittadinanza.
La prima prevede la sospensione del pagamento della parte variabile della TARI per le attività commerciali che sono state chiuse a seguito dei DPCM del Governo e delle ordinanze della Regione Piemonte, limitatamente al periodo di chiusura obbligata.
La seconda riguarda Partite IVA e cittadini, con la rateizzazione in cinque momenti diversi del pagamento della TARI, a fronte delle due dell’anno scorso: saranno il 15 di settembre, ottobre, novembre, gennaio e febbraio.
Gli interventi riguardano anche gli ambulanti, che non dovranno più pagare l’occupazione di suolo pubblico e la tassa rifiuti per i mercati che non si sono svolti.

“Questo è il primo pacchetto economico-tributario che attueremo – spiega il vicesindaco -.Intanto il lavoro prosegue duramente. Uno dei punti su cui ci stiamo impegnando molto è la Protezione Civile, che è molto importante e di cui abbiamo bisogno. E poi sulla scuola, con la lotta al digital divide, fornendo materiale didattico importante, sui cui attualmente si sono riscontrate difficoltà.”

Un’altra questione economica che verrà analizzata è la TOSAP, sull’occupazione di suolo pubblico anche per le attività commerciali moncalvesi. “Sul tema ci stiamo interfacciando con Roma, l’intenzione è non farla pagare per i dehors di bar e ristoranti che non hanno lavorato, ma ciò non dipende solo da noi, siamo in trattativa con il Governo centrale.”
Su questo tema, l’Amministrazione guarda avanti, in ottica riapertura, lavorando per l’ampliamento del suolo pubblico destinato ai dehors, affinchè bar e ristoranti possano, rispettando le distanze necessarie, non perdere posti per la loro utenza. “Anche su questo, ci stiamo interfacciando con gli organi competenti” – ribadisce Giroldo.

Nel frattempo si è conclusa la distribuzione dei buoni spesa per tutti gli aventi diritto. “Siamo molto soddisfatti, ringraziamo tutti coloro che si sono
spesi per questo, dipendenti e amministratori. Noi siamo a fianco dei cittadini, il nostro impegno è costante e solo restando tutti uniti, impegnandoci per un obiettivo comune, insieme ce la faremo.”