Quantcast

Le Rubriche di ATNews - Speciale 118 Sindaci

Speciale 118 Sindaci: intervista a Luigi Ferrero, Sindaco di Frinco

118 Sindaci: incontriamo Luigi Ferrero, Sindaco di Frinco.

Da bambino aveva mai immaginato di diventare sindaco?

No, assolutamente no, non era certamente nei miei pensieri, non solo da bambino ma anche più avanti.

Come è nata la Sua candidatura a sindaco?

Ero già vicesindaco nella precedente amministrazione, e in quel ruolo avevo già iniziato a seguire in modo accurato il problema del castello, che, da tempo, è il nostro problema principale. Quindi ho deciso di proseguire l’attività intrapresa.
Questo per “non lasciare il lavoro a metà”.

Aveva già qualche esperienza di tipo amministrativo o comunque nel settore pubblico?

Ero Vicesindaco da tre anni e in consiglio comunale dal 2004.

Quale è stato il suo primo pensiero nel momento che ha capito di essere stato eletto?

Già da partendo dal fatto che c’era una sola unica lista in corsa, il mio primo pensiero è stato quello di dare al paese una amministrazione formata da una squadra preparata, compatta e collaborativa.

Poi ho pensato alla mia famiglia. Da quel momento in avanti, avrei dovuto sottrarre a loro del mio tempo per dedicarlo al paese. Sapevo anche che avrei avuto tutta la loro collaborazione.

Ha un sogno o un grande progetto (che potrebbe essere tutt’ora nel cassetto), che vorrebbe realizzare?

Non si tratta di un sogno, ma si tratta di un vero obiettivo da raggiungere. Abbiamo delle famiglie che da anni non possono rientrare nelle loro abitazioni causa la situazione di dissesto del castello.

L’obiettivo è tassativo: bisogna riportare queste famiglie nelle loro case.

Adesso bisogna risistemare l’edificio, sia come struttura, sia facendolo diventare un luogo cittadino di utilizzo per tutti. A oggi dopo aver effettuato l’acquisto, sono stati avviati i primi lavori.

Abbiamo altri progetti sul territorio e tutta la squadra sta lavorando per portarli a termine.

*************************************

Si ringrazia per il sostegno al Progetto 118 Sindaci

Il Progetto 118 Sindaci gode del Patrocinio della Provincia di Asti

e della Prefettura di Asti