Quantcast

PD Asti: “Calma e responsabilità sono le parole d’ordine che devono guidare cittadini e amministratori”

Riceviamo e pubblichiamo

“Chiuderci è una follia…un disastro che non ci aspettavamo”. Queste sono le dichiarazioni che abbiamo sentito ieri sera del Sindaco di Asti , Maurizio Rasero. Parole non rassicuranti, che hanno generato grande confusione e che avrebbero dovuto essere evitate. Quello di “Chiuderci” – o meglio limitare alcuni comportamenti al fine di arginare la propagazione del virus – è frutto di una decisione non facile presa dal Governo e concordata con la Giunta Regionale. Il Presidente Cirio, al quale mandiamo i nostri più sinceri auguri di pronta guarigione, e l’assessore Gabusi sono infatti in prima linea nel gestire l’emergenza e avevano chiesto a gran voce un inasprimento delle misure per il Piemonte. La scelta è soprattutto frutto di una valutazione del comitato tecnico-scientifico che in questo momento delicato sta accompagnando le scelte politiche al fine di tutelare il bene più prezioso: la salute pubblica.

In queste ore di grande preoccupazione, facciamo appello alla responsabilità di tutti i rappresentanti istituzionali, a cominciare dal Sindaco di Asti, affinché si impegnino a spiegare agli astigiani quali sono i comportamenti da adottare, soprattutto a tutela dei cittadini più vulnerabili e più esposti al rischio di contagio. Impegniamoci a diffondere messaggi che chiariscano i contenuti del decreto e aiutino a rispondere ai quesiti che i lavoratori e le famiglie si stanno ponendo. La priorità su tutto e di tutti in questo momento è il contagio e garantire la salute pubblica: è dunque fondamentale la rigorosa osservanza delle norme igienico-sanitarie per vincere la battaglia contro il Coronavirus. Calma e responsabilità sono le parole d’ordine che devono guidare cittadini e amministratori.

Un grazie sincero a tutti gli operatori sanitari dell’Ospedale Cardinal Massaia e a quelli impegnati sul territorio in queste settimane di enorme stress. Da parte del Partito Democratico c’è ampia disponibilità a confrontarci e a gestire unitariamente questa crisi. Forza Astigiani, ne usciremo più forti di prima!

Partito Democratico Asti e Provincia