Le proposte per sostenere imprese e famiglie dei Consiglieri di “San Damiano Si Muove”

Riceviamo e pubblichiamo le proposte per sostenere imprese e famiglie dei Consiglieri di “San Damiano Si Muove” rivolte al Sindaco di San Damiano e alla Giunta Comunale.


I sottoscritti Consiglieri Comunali vogliono portare alla Vostra attenzione alcune proposte per ridurre gli effetti negativi e le quotidiane difficoltà che il contagio da Covid-19 sta producendo sulla nostra comunità Sandamianese.
Le sintetizziamo in 5 punti e Vi chiediamo che vengono considerati in sede di predisposizione dell’Ordine del Giorno dei prossimi Consigli Comunali.

1. Misure di prevenzione
Fermo e pubblico monito a tutti i cittadini sandamianesi allo scrupoloso rispetto delle disposizioni emanate dal Governo e dalle altre Autorità, nonché delle nome igienico-sanitarie finalizzate alla neutralizzazione della diffusione del virus;
Intensificazione del controllo all’osservanza delle prescrizioni cui sono sottoposti esercizi pubblici e commerciali.
Questo ci viene detto con chiarezza a tutti i livelli: è l’unico modo per limitare la diffusione del virus che sta mettendo in ginocchio l’Italia.

2. Aiuti economici
Posticipazione della prima rata della TARI; è possibile differirne il termine apportando la modifica al Regolamento Comunale attualmente in vigore.
Sospensione dell’IMPOSTA DI SOGGIORNO per sostenere le strutture turistico-ricettive, per l’intero anno 2020, con immediata abolizione per le strutture turistico-ricettive del territorio che stanno già facendo i conti con cancellazioni e drastiche riduzioni di prenotazioni.
È necessario attuare un piano di aiuti straordinari in cui anche l’Ente Locale può fare la propria parte, anticipando eventuali misure di Enti di livello superiore, quali Regione e Governo Centrale. È tempo di attuare azioni concrete mettendo mano al Bilancio Comunale con l’obiettivo di non lasciare sole le famiglia e le aziende.

3. Aiuti alle persone fragili
Servizio di consegna a domicilio della spesa, dei medicinali e dei beni di prima necessità; ciò con il coinvolgimento delle Associazioni di volontariato presenti sul territorio e mediante l’indicazione di un numero di telefono “dedicato”.
Diffusione di un elenco di tutti i pubblici esercizi e ristoranti che effettuano la consegna a domicilio di prodotti.

4. Aiuto morale alla cittadinanza tutta
Il virus limita ed impedisce le relazioni umane e sociali, invitiamo tutti i cittadini a fare un gesto per manifestare l’unità della comunità e l’unità della nostra nazione, ad esempio, esponendo sui nostri balconi e sulle nostre finestre il vessillo comunale e la bandiera italiana. Tutti insieme posiamo superare questo difficile e momento e guardare al futuro con fiducia.
Siamo consapevoli che si tratta di misure non risolutive ma che presentano il grande vantaggio di essere rapidamente attuabili, già nel prossimo Consiglio Comunale, in attesa che si possano predisporre progetti ad ampio raggio con ricadute maggiormente impattanti per la popolazione.
Restiamo a disposizione, crediamo che non ci sia tempo da perdere.
Facciamo tutti la nostra parte.
I Consiglieri Comunali
Silvia Benotti
Luca Quaglia
Massimo Marchiaro