Quantcast

La vita ai tempi del coronavirus: le vostre storie

Cosa ci sta facendo riscoprire questa esperienza sconvolgente? I racconti dei lettori di ATnews.it

Com’è la nostra vita ai tempi del Coronavirus, con giornate surreali, tra quotidianità e riscoperte, in questo periodo di emergenza. Sono arrivati primi racconti dei nostri lettori, che pubblichiamo con molto piacere.


Resilienza è un termine che indica, in psicologia, la capacità di far fronte alle difficoltà in maniera vantaggiosa, trovando il positivo nel negativo. E’ la caratteristica di tutti coloro che, in questo periodo non facile, atipico ed estraneo alla quotidianità, riescono a impegnare le loro giornate riscoprendo passioni, elementi legati alla loro infanzia, o molto banalmente, il piacere di stare in famiglia. Io, ad esempio, durante questa quarantena, apparentemente interminabile, riesco a non rendere le mie giornate monotone, oltre che seguendo le lezioni online e studiando, dedicandomi alla mia più grande passione: lo studio del pianoforte classico, al quale dedico molto più tempo del solito.”
ANNALISA


“I primi giorni, ma ancora adesso a dire il vero, li ho passati prevalentemente a fare le pulizie generali, quelle di primavera!
Poi ho fatto alcuni lavoretti che aspettavano la pandemia😂 per esempio ho appeso uno specchio nell’armadio che aspettava dal 2016😂😂😂😂.
Poi finché ho potuto andavo a correre o camminare con mia figlia, ora non più, c’è un odio verso i podisti ed ho paura di essere insultata se non peggio.
Metto la sveglia regolare alle 8 ma mi alzo prima perché i miei gatti abituati a quando lavoro non ne vogliono sapere di aspettare così tanto😬. Colazione casalinga, cucino😅😅 un giorno pancake, un giorno torta fatta in casa e caffè rigorosamente della moka.
Poi ho scaricato un app per fare attività fisica, 2 volte al giorno per 2 ore circa. Doccia, maschera viso, ho messo lo smalto dopo anni😅😅. Dopo pranzo mi metto sul balcone 1 oretta a prendere il sole. Finalmente pranzo e cena ad un orario decente. Al pomeriggio giochiamo a scacchi, mia figlia per lo più studia, è arrabbiata che non può uscire ma ha capito la situazione e non si dispera. La trovo più matura di certe anziane che ho visto a passeggio insieme ieri mattina. Diciamo che mi prendo più cura di me e dei miei cari.
Se non fosse per il risvolto economico io mi sto sbrogliando un po’ di lavoro casalingo e quindi va bene.
Tv, notiziario, anzi bollettino di guerra, telefono a tutte le amiche con cui di solito c’è un messaggio veloce e basta e ai miei cari lontani a causa di questa situazione.
Sono più attiva sui social visto che ho più tempo e la sera a volte facciamo aperitivo in casa io mia figlia e il mio compagno!!!!”
PAOLA 


“Mi sveglio, faccio colazione, faccio lezione, pranzo, faccio i “pochissimi ” compiti, gioco al telefono, ceno, guardo i contagiati al TG 5, guardo un film e dormo.”
UTENTE COMMUNITY WHATSAPP ATNEWS


Com’è la vostra vita ai tempi del Coronavirus? Avete voglia di raccontarcelo?
Scriveteci o mandateci foto a direttore@atnews.it , mandateci i vostri audio o brevi video su WhatsApp al 3288521505 oppure taggate @atnews.it nelle vostre storie di Instagram.
Raccoglieremo il tutto in uno spazio dedicato alle vostre storie, in cui poter raccontare “La vita ai tempi del coronavirus”, per condividere oggi ma per ricordarsene domani.