In Consiglio regionale piemontese un minuto di silenzio per le vittime del Covid19

“Oggi sono state messe le bandiere a mezz’asta in Consiglio, questo atto è un segno di rispetto per chi non c’è più: non deve però rappresentare un segno di resa ma di speranza affinché la pandemia venga sconfitta il più velocemente possibile e non mieta più vittime”. Con queste parole il presidente del Consiglio regionale del Piemonte, Stefano Allasia, ha introdotto il minuto di silenzio osservato da un’aula semideserta e da tutti i consiglieri regionali collegati in videoconferenza.
“Voglio quindi ricordare le tante persone scomparse in queste drammatiche settimane, dimostrare partecipazione ai loro cari, ma anche onorare il sacrificio e l’impegno degli operatori sanitari, dei farmacisti, delle forze dell’ordine, delle forze armate, dei volontari e di tutti coloro che, in questi giorni così difficili sono in prima linea a servizio dell’intera comunità”.

“Anche Consiglio Regionale ha aderito alla giornata nazionale di cordoglio per ricordare i morti da Covid-19. Per abbracciare simbolicamente il nostro Paese, ricordare i nostri morti e onorare l’impegno e il sacrificio di tutte quelle persone che si trovano in prima linea al servizio del Paese.” – è il commento del vicepresidente della Regione Piemonte, l’astigiano Fabio Carosso (nella foto).