Quantcast

Coronavirus, Ospedale Alba-Bra: 34 nuovi letti di terapia intensiva e campagna di raccolta fondi

La Fondazione Nuovo Ospedale Alba-Bra Onlus anticipa la consegna di 34 letti elettrici di terapia intensiva e subintensiva e lancia una campagna di raccolta fondi per aiutare le strutture sanitarie e ospedaliere del territorio Alba-Bra.

“#andràtuttobene. Aiutaci a fermare la diffusione del COVID-19. Resta a casa e dona anche tu.”

E’ questo il nuovo appello della Fondazione Nuovo Ospedale Alba-Bra Onlus, che oggi ha lanciato una campagna di raccolta fondi per rafforzare la Terapia Intensiva / Sub-intensiva degli Ospedali di Alba e di Bra. Sarà possibile donare direttamente sul sito, con carta, bonifico o paypal. I fondi verranno destinati interamente ad acquistare dispositivi medici per rafforzare la Terapia Intensiva / Sub-intensiva e a sostenere i medici, gli infermieri e tutto il personale che in questi giorni sta combattendo una durissima battaglia per assistere i cittadini piemontesi nella lotta al Coronavirus (COVID-19).

Per intervenire da subito, la Fondazione Nuovo Ospedale Alba-Bra Onlus, da sempre a fianco degli attuali ospedali di Alba e Bra, ha anticipato la fornitura di 34 letti elettrici ad alta intensità di cura: 12 per Terapia Intensiva e 24 per Terapia Sub-intensiva. Non semplici letti, ma piattaforme terapeutiche che favoriscono la guarigione del paziente e facilitano il lavoro degli operatori. Un investimento dal valore commerciale di circa 800.000 euro, dato che sul mercato un letto da Terapia Intensiva (come quello acquistato) costa circa 44.000 euro e un letto da Terapia Sub-intensiva costa circa 11.000 euro. Una prima azione per rafforzare le misure di tutela che l’ASL CN2 intraprende per fare fronte all’emergenza sanitaria con la Terapia Intensiva / Sub-intensiva dell’Ospedale di Alba e dell’ospedale di Bra.

Coronavirus, Ospedale Alba-Bra: 34 nuovi letti di terapia intensiva e campagna di raccolta fondi

“L’Ospedale pubblico di Alba -spiega Luciano Scalise, Direttore Generale della Fondazione Nuovo Ospedale Alba-Bra Onlus – come gli altri ospedali, sono ormai costretti ad un pre-triage per l’accesso all’ospedale, ma soprattutto alle cure in terapia intensiva in base alla gravità del paziente. Se la situazione non viene arginata, mancheranno gli strumenti e gli spazi per difenderci. Oggi più che mai è necessario ascoltare le indicazioni del Governo, della Regione, dell’Asl Cn2 Alba-Bra ed aiutarci reciprocamente per fermare la diffusione del virus. Per questo dobbiamo restare a casa con l’obiettivo di contenere il contagio e aiutare  l’ASL CN2 con una donazione attraverso la nostra Fondazione da sempre partner fiduciario della nostra sanità pubblica ”. 

Coronavirus, Ospedale Alba-Bra: 34 nuovi letti di terapia intensiva e campagna di raccolta fondi

“Vogliamo lanciare un’onda di positività. Fate girare questo messaggio sulle bacheche dei gruppi, sui siti, sui giornali, su Facebook e Whatsapp. Un messaggio di positività, di lotta a fianco de i   nostri attuali ospedali di territorio che in questi giorni stanno affrontando una durissima battaglia. Tutto andrà bene: per noi, per i nostri cari, per i nostri amici; ma soprattutto per gli operatori sanitari, medici, infermieri che oggi vivono in prima linea questa emergenza e a cui va il nostro più grande ringraziamento – spiega Bruno Ceretto, Presidente della Fondazione Nuovo Ospedale Alba-Bra Onlus. – Mentre siamo a casa, possiamo dare un contributo concreto al nostro ospedale Alba-Bra e ai suoi operatori che dovranno affrontare questa emergenza per le prossime settimane”.
https://www.fondazioneospedalealbabra.it/