Ventata di rinnovamento nel Comitato Palio di Nizza: “Vogliamo avvicinare i nicesi al Palio”

Il cambio ai vertici del Comitato Palio di Nizza ha portato con sé una ventata di rinnovamento. L’obiettivo principale del nuovo rettore, Fabio Covello, è quello di avvicinare i nicesi al Palio e le idee su come farlo non mancano.

“Mi ricordo di quando, 4 anni fa, dopo la vittoria abbiamo sfilato per le vie del centro in un tripudio di ovazioni e di applausi: mi piacerebbe molto che quel tifo e quel supporto si manifestassero tutti i giorni dell’anno da parte dei nicesi” afferma Covello, che, parlando della corsa del prossimo settembre si dimostra agguerrito e senza riserve: “Andremo ad Asti per vincere, non solo per partecipare (fortuna permettendo). La grinta e il supporto non ci mancano. Il bello di Nizza è proprio questo: ogni volta che intraprendi qualcosa la città nel suo insieme riesce a stupirti, non a caso non abbiamo avuto difficoltà a trovare sponsor locali e nazionali”.

Il comitato è già al lavoro da tempo per far conoscere meglio la realtà del Palio ai nicesi: “È importante far capire che il Palio è tutto l’anno, non solo nel momento della corsa” commenta il rettore. Le iniziative in calendario sono numerose e diversificate. Al Foro Boario ha avuto luogo la festa di carnevale organizzata dal Comitato. Il prossimo evento in programma è per il 14 marzo, quando, sempre al Foro Boario, si terrà la presentazione ufficiale del fantino (nel mirino il nome di Antonio Siri). Il Comitato sarà presente in piazza anche il 9 e 10 maggio, in occasione di “Nizza è Barbera” e il 5 settembre, per la tradizionale cena propiziatoria, arricchita quest’anno da uno spettacolo medievale di gioco e combattimento.

Un ringraziamento sentito al lavoro svolto da Francesco Diotti e un in bocca al lupo per il futuro al nuovo rettore giungono dall’assessore alle Manifestazioni, Marco Lovisolo: “Sono molto contento della nomina di Fabio, lo conosco da tempo e sono certo che porterà una ventata di rinnovamento e di professionalità. Ogni volta che si portano in trionfo i colori di Nizza non si può che essere orgogliosi, ma la città non sempre si rende conto del lavoro che c’è dietro, per questo è fondamentale cercare di coinvolgere il più possibile i cittadini”.
Ad affiancare il rettore nel suo compito una schiera di fedeli collaboratori. Per la commissione corse il referente è Stefano Vaccaneo, per la commissione artistica Alessandra Cordioli, per la commissione sbandieratori e musici Paola Cassino, per la commissione manifestazioni Francesco Diotti e Maurizio Martino.