Quantcast

Le Rubriche di ATNews - Speciale 118 Sindaci

Speciale 118 Sindaci: intervista a Massimo Fungo, sindaco di Rocchetta Tanaro

118 Sindaci: incontriamo Massimo Fungo, sindaco di Rocchetta Tanaro.

Da bambino aveva mai immaginato di diventare sindaco?

Assolutamente no, però, poi crescendo è anche cresciuta in me l’idea di fare qualche cosa per il paese.

Come è nata la Sua candidatura a sindaco?

Facevo già parte della Amministrazione come vicesindaco. Dal sindaco precedente è arrivata la proposta è questo già nel pieno della legislatura. Ho avuto tempo per pensarci, l’ho fatto veramente per molto tempo.

Poi, a Gennaio, pochi mesi prima delle elezioni, con tutte le considerazioni fatte sull’impegno oltre il mio lavoro, il supporto della famiglia (alla quale sapevo già che avrei avuto molto meno tempo da dedicargli) il supporto degli amici e di quelli del gruppo, ho deciso di affrontare questa esperienza.

Aveva già qualche esperienza di tipo amministrativo o comunque nel settore pubblico?

Nel 2009, con il sindaco Sergio Aliberti ero già stato scelto come assessore. Poi ho ricoperto la carica di Vicesindaco con il mandato del Sindaco Elsa Aliberti. Notevoli esperienze, ma a fare il sindaco, si impara solamente facendolo.

Quale è stato il suo primo pensiero nel momento che ha capito di essere stato eletto?

L’emozione c’è stata, ed è stata forte, ma ho immediatamente pensato che era arrivata l’ora del fare e del fare bene. Devo tenere i piedi per terra ma assumermi le responsabilità ed impegnarmi di realizzare le cose nel miglior modo e nel più breve tempo possibile.

Ha un sogno o un grande progetto (che potrebbe essere tutt’ora nel cassetto), che vorrebbe realizzare?

I sogni sono tanti, ma la mia Amministrazione la voglio caratterizzare di più sul fare ordinario. Noi qui abbiamo il fiume, se facessimo solamente e bene la manutenzione ordinaria di strade, rivi e fossi, non si arriverebbe a soluzioni drastiche (necessarie certo) come la chiusura di un ponte. Non si arriverebbe a quel punto. 

Inoltre voglio investire sulla sicurezza dei cittadini e del territorio, monitorando strade e movimenti dei terreni, ed inoltre fare conoscere sempre di più il nostro paese per le cose belle che può offrire al visitatore o a chi sceglie di venirci ad abitare.

Il paese, ha bisogno di essere incentivato, ed io mi propongo di farlo sempre di più.

*************************************

Si ringrazia per il sostegno al Progetto 118 Sindaci

Il Progetto 118 Sindaci gode del Patrocinio della Provincia di Asti

e della Prefettura di Asti