Quantcast

San Damiano d’Asti: riprendono gli incontri “Vecchie e nuove Restistenze -5”

Riprendono gli incontri organizzati dal Polo Cittattiva per l’Astigiano e l’Albese – I.C. di San Damiano d’Asti con il percorso “Vecchie e nuove Restistenze -5″”.

1) Venerdì 07/02/2020 – ore 18 nella Sala del Consiglio del Comune di S. Damiano d’Asti – la prof. Franca Garesio Pelissero presenterà il libro “Pane e pere a colazione” (Ed. Araba Fenice. L’autrice ne discuterà con il prof. Gianpaolo Fassino;

“Questo libro si può anche considerare come un invito a una merenda in compagnia, ricordandoci che merenda deriva dal latino merere che significa meritare. Ecco, leggere l’esito di questa lunga e complessa ricerca che riporta alla memoria tratti di un passato gastronomico che a volte significava anche fame, malora, è il necessario tornante di conoscenza di una storia contadina subalterna, per comprendere meglio chi siamo e dove stiamo andando. È una meritata merenda quel frammento del nostro mangiare quotidiano cui ci apprestiamo con piacere. Un momento per tirare il fiato che non serve tanto a toglierci una fame non ancora attesa quanto, piuttosto, una meritata sosta di felice interpretazione dei sensi che sono parte della nostra traiettoria evolutiva da non dimenticare, anche con una piccola meritata merenda. Una meritata merenda di antropologica lettura per sentirci meglio, accompagnata con pane e pere.

FRANCA GARESIO PELISSERO: laureata in Lettere all’Università degli Studi di Torino, ha insegnato in diversi ordini di scuole e, da ultimo, presso il Liceo Scientifico F. Vercelli di Asti. Appassionata di storia locale, oltre a vari saggi pubblicati su prestigiose riviste culturali, tra cui il Bollettino Storico Bibliografico Subalpino, ha pubblicato i seguenti libri: I segni del tempo. Cultura contadina astigiana (2003); Ricordati di Villa. Amministrazione, opere e curiosità: dalla Repubblica giacobina alla Repubblica italiana (2005); Quando all’imbrunire suonava l’Ave Maria. Il passato religioso dei paesi astigiani della Val Rilate (2011), il romanzo La straordinaria vita di Maria Luigia, ed. Araba Fenice (2017).

GIANPAOLO FASSINO: assegnista di ricerca all’Università degli Studi del Piemonte Orientale, dove è impegnato nel progetto Italian Mountain Lab. Ricerca e Innovazione per l’ambiente e i territori di Montagna, finanziato dal Fondo integrativo speciale per la ricerca (FISR-MIUR). Presso la stessa Università è professore a contratto di Antropologia Medica (sede di Novara) e di Etnologia (sede di Alessandria). Dal 2012 al 2019 ha lavorato presso l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, occupandosi dello sviluppo dei progetti: Granai della Memoria (granaidellamemoria.it) e SlowFood-CE: Culture, Heritage, Identity and Food”.

2) Lunedì 17/02/2020 – ore 21 Castello di Cisterna d’Asti – “I bambini e le persecuzioni razziali” – Franco De Benedetti Teglio ne discuterà con Nicoletta Fasano (ISRAT)

“Franco De Benedetti Teglio, classe 1937, è un “Hidden child”, un bambino nascosto. A causa dell’emanazione delle Leggi razziali, è obbligato a trascorrere i suoi primissimi anni di vita nascosto prima in Italia e poi all’estero. Quotidiana è la paura di essere scoperto e catturato insieme alla sua famiglia che, fortunatamente riesce a salvarsi. In ogni caso, quegli anni difficili determinano conseguenze pesantissime per la sua vita. Dopo il diploma ha lavorato come consulente di direzione aziendale. Dal 2001 ha cominciato a ricostruire il suo passato, dal 2005 svolge incontri di testimonianza e sensibilizzazione nelle scuole e per adulti. Nel 2008 ha realizzato per le biblioteche civiche torinesi la mostra “17 novembre 1938: lo Stato Italiano emana le leggi razziali”.

NICOLETTA FASANO: storica, ricercatrice dell’ISRAT.

NEI GIORNI PRECEDENTI L’INCONTRO, CONSIGLIAMO DI CONTROLLARE EVENTUALI VARIAZIONI DEL PROGRAMMA AL SEGUENTE INDIRIZZO:
http:// www.scuolealmuseo.it/blogdidattica