Quantcast

Nominato il nuovo consiglio della Biblioteca Monticone di Canelli

Da martedì 28 gennaio è stato ufficialmente nominato il nuovo Consiglio della Biblioteca Civica G. Monticone. I componenti designati rappresenteranno, come prevede lo statuto, le varie categorie di cittadini fruitori della biblioteca, le associazioni culturali e di volontariato, i sindacati e la scuola.

Il nuovo consiglio ha rinominato all’unanimità Mariangela Santi Parone come Presidente, per il costante impegno e la dedizione con cui ha svolto il suo compito durante il precedente mandato. Ad affiancarla come segretaria sarà Valentina Petrini, nominata anche come rappresentante dell’UniTre. Gli altri membri del consiglio sono: Mirella Paci nominata per l’ass. Valle Belbo Pulita, Elena Capra per l’ass. Memoria Viva, Chiara Calosso come rappresentante delle Scuole primarie, Annamaria Tosti delle Scuole secondarie di I°, Cristina Barisone delle Scuole secondarie di II°, Gianni Perrucci e Silvia Rizzola come rappresentanti degli utenti della biblioteca, Tullio Cerrato in rappresentanza dei Sindacati. L’Amministrazione comunale è rappresentata da Roberta Giovine consigliere di minoranza, Martina Bene consigliere di maggioranza e Franca Bagnulo consigliere delegato alla cultura.

Al nuovo consiglio si aggiungono i numerosi e appassionati volontari che promuovono e sostengono le numerose proposte della Biblioteca Monticone, per citarne solo alcune delle più seguite: il progetto “Nati per leggere”, “Il nonno racconta”, i caffè filosofici, i viaggi nel mondo e il corso di disegno, iniziative che il nuovo consiglio continuerà a promuovere.

Dalle prime dichiarazioni dei nuovi responsabili si è appresa “la volontà di continuare e implementare la proficua attività svolta dalla passata gestione, che ha visto l’informatizzazione dei prestiti, la ristrutturazione dei locali, un considerevole aumento della frequentazione da parte del pubblico, della consultazione ed un conseguente aumento del prestito dei libri, oltre ad un avvicendarsi continuo in Biblioteca di personalità della cultura e del giornalismo per incontri e presentazioni di novità letterarie. Canelli merita una forte immagine culturale, adeguata al prestigioso riconoscimento Unesco, quindi oltre alle proposte ormai consolidate, alla collaborazione con le associazioni culturali presenti sul territorio, continuerà ad essere una priorità la formazione degli adulti (genitori, lettori e insegnanti) e si promuoveranno nuove iniziative e progetti provando, ad esempio, incursioni negli ambiti del cinema, della musica e dell’arte.
Una sfida sicuramente impegnativa, ma appassionante, per rendere la nostra Biblioteca un posto amico, un luogo vivo, centro di riflessione e di condivisione dei saperi, un luogo fisico di cittadinanza e di preziosa coesione sociale e culturale, in un mondo sempre più virtuale e individualizzante.
Un grosso ringraziamento a chi si è impegnato in questi anni un caloroso augurio di buon lavoro ai nuovi membri del consiglio.”