Quantcast

Le Rubriche di ATNews - Speciale 118 Sindaci

Speciale 118 Sindaci: intervista a Umberto Fasoglio, Sindaco di Cocconato

118 Sindaci: incontriamo Umberto Fasoglio, Sindaco di Cocconato.

Da bambino aveva mai immaginato di diventare sindaco?

No, ma solo perché da bambini si pensa ad altro. Ma poi, crescendo, sono sempre stato coinvolto nelle attività di tipo sociale e ricreativo, non solo a Cocconato ma anche nei paesi vicini.

Come è nata la Sua candidatura a sindaco?

Mi sono aggregato al gruppo che si candidava solo quando si stavano organizzando le liste per le elezioni. Pensavo (e questa era la mia volontà) di poter dare il mio contributo come consigliere, quindi di entrare nella amministrazione in modo graduale. Ma il gruppo decise che, seppur volendo la continuità con l’azione del Sindaco precedente (che oggi fa parte del gruppo consigliare) la candidatura di un giovane e nuovo (in questo ruolo) come avrei potuto essere io, sarebbe stata la soluzione più idonea (già il sindaco precedente era sta eletta molto giovane) per garantire sia la continuità sia le nuove iniziative.

Aveva già qualche esperienza di tipo amministrativo o comunque nel settore pubblico?

Assolutamente no. Questa è per me un’esperienza del tutto nuova. Nessun precedente in alcuna amministrazione pubblica, io ho una attività privata. Per fortuna ho vicino delle persone che mi sostengono e mi aiutano a formarmi quell’esperienza che loro hanno già maturato.

Quale è stato il suo primo pensiero nel momento che ha capito di essere stato eletto?

Subito la felicità, condita con quel po’ di orgoglio personale derivato dal fatto di rendersi conto che moltissime persone di Cocconato avevano puntato su di me, giovane, per provare a continuare a muovere il paese verso un futuro migliore. Ma subito è arrivata la concentrazione per continuare a sviluppare e portare a termine i progetti già in corso e, nel contempo, individuare e proporre progetti nuovi. Non bisogna mai fermarsi.

Ha un sogno o un grande progetto (che potrebbe essere tutt’ora nel cassetto), che vorrebbe realizzare?

Sogni ne ho veramente tanti! Di notte dormo poco e passo il tempo da sveglio a pensare a tante cose che vorrei fare per il paese, e poi alcune di esse provo a “buttarle giù” in modo completo. Mi piacerebbe che tutti noi amministratori del territorio trovassimo un accordo per lavorare tutti insieme (quindi non solo per Cocconato) per il bene dei nostri comuni. Tutti insieme, si avrebbe una visione del territorio molto più completa e si potrebbero intraprendere opere per rivitalizzarlo, anche perché se lo merita.

*************************************

Si ringrazia per il sostegno al Progetto 118 Sindaci

Il Progetto 118 Sindaci gode del Patrocinio della Provincia di Asti

e della Prefettura di Asti